Benessereblog Melanoma, con l’immunoterapia dopo 2 anni il 60% dei malati è vivo

Melanoma, con l’immunoterapia dopo 2 anni il 60% dei malati è vivo

Melanoma, con l’immunoterapia dopo 2 anni il 60% dei malati è vivo

Guarda la galleria: Come riconoscere un melanoma

Buone notizie per i malati di melanoma, il tumore della pelle più aggressivo. La nuova immunoterapia sta dando ottimi risultati: a un anno dalla diagnosi il 70,7 percento dei pazienti trattati con il nivolumab è ancora vivo, dopo due anni sono quasi il 60 percento. Sono questi i dati diffusi dall’ Istituto Nazionale Tumori – IRCCS “Fondazione G.Pascale” di Napoli, grazie allo studio Melanoma Bridge.

Secondo gli esperti, il nuovo trattamento farmacologico ha permesso di compiere significativi passi avanti nella cura del tumore epidermico, considerato che in caso di metastasi la sopravvivenza media era di circa 6 mesi con una mortalità del 75 percento a un anno. I dati sul nuovo farmaco non finiscono qui: il 44,3% dei pazienti trattati con la terapia è risultato libero da progressione, dato che si attesta al 39,2% percento a 24 mesi. Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative del Pascale e presidente della Fondazione Melanoma, ha commentato:

“L’immuno-oncologia stimola il sistema immunitario a combattere con più forza il tumore. Inoltre non è necessario selezionare i pazienti in base all’espressione di una proteina, PD-L1, perchè nivolumab funziona anche in quelli che non la presentano”.

Nivolumab, tuttavia, non è stato ancora approvato in Italia per il trattamento del melanoma.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social