Benessereblog Salute Mangiare tardi la sera aumenta il rischio di obesità?

Mangiare tardi la sera aumenta il rischio di obesità?

Mangiare tardi la sera aumenta il rischio di obesità?

Mangiare tardi, nel corso della giornata, e in particolar modo la sera prima di andare a dormire, potrebbe contribuire all’aumento di peso. Questo è ciò che spiegano gli esperti della The Endocrine Society, i quali sottolineano che già precedenti studi hanno suggerito l’esistenza di un legame tra mangiare e andare a dormire tardi la sera, e un maggiore rischio di prendere peso o di essere obesi.
Per confermarlo, gli autori del nuovo studio hanno utilizzato tre tipi di tecnologia per registrare il sonno dei partecipanti, l’attività fisica svolta durante la giornata e i modelli alimentari seguiti.

Lo studio della durata di una settimana ha preso in esame un campione di 31 adulti in sovrappeso o obesi, tutti con un’età media di 36 anni. Il 90% dei partecipanti era di sesso femminile. Esaminando i dati raccolti nell’arco della settimana di follow up, gli esperti hanno constatato che, in effetti, cenare tardi la sera era associato a un più alto indice di massa corporea e a un grasso corporeo più elevato. Insomma, cenare tardi potrebbe dunque favorire un indesiderato aumento di peso.

Alla luce di quanto emerso, gli esperti intendono adesso condurre ulteriori studi, per scoprire se limitare l’orario dei pasti in una determinata finestra temporale possa aiutare a ridurre il rischio di essere in sovrappeso o obesi.

Dato che i dispositivi indossabili e gli smartphone sono ormai onnipresenti nella nostra società moderna, presto potremmo considerare la tempistica dei comportamenti nell’arco di 24 ore nel modo in cui potremo prevenire o trattare il problema dell’obesità.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social