Benessereblog Salute Malattie croniche: un problema per un italiano su 4

Malattie croniche: un problema per un italiano su 4

Malattie croniche: un problema per un italiano su 4

Quello delle malattie croniche, ovvero quelle malattie che presentano sintomi costanti nel tempo, e che non possono essere curate in maniera risolutiva con delle terapie, è un problema molto comune, che in Italia riguarda addirittura il 40% della popolazione, ovvero circa 24 milioni di italiani.

A renderlo noto è un focus recentemente pubblicato dai membri dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, i quali spiegano che, di questi 24 milioni di italiani che soffrono di malattie croniche, 12,5 milioni presentano una multi-cronicità.

Il focus si concentra proprio sul tema delle malattie croniche, che secondo gli esperti potrebbero arrivare a colpire addirittura un milione di persone in più entro il 2028. Dal focus emerge inoltre che l’elevata cronicità rappresenta proprio il tratto distintivo delle condizioni che colpiscono i Paesi a sviluppo economico avanzato.

Ed è allo stesso tempo un elemento di criticità per i sistemi sanitari. Sostenibilità della spesa sanitaria ed equità sono le sfide che il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) deve affrontare al più presto

spiegano i membri dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, i quali aggiungono che, attualmente, la spesa per le malattie croniche è di circa 66,7 miliardi, una cifra che potrebbe aumentare significativamente entro il 2028, quando – si stima – potremmo arrivare a spendere 70,7 miliardi di Euro per fronteggiare questo tipo di condizioni.

via | Ansa
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social