Benessereblog Salute Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono

Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono

Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono

Fonte immagine: Pexels

Sapere a cosa serve il Maalox e quanti tipi ne esistono può tornare vantaggioso a tutta una serie di soggetti ed in una lunga serie di circostanze nelle quali tale farmaco si rivela essere una salvezza. Utile in caso di nausea, di reflusso e gastrite, è disponibile in commercio in diverse forme, dalle compresse masticabili allo sciroppo. Ma quando prenderlo e come? Facciamo chiarezza.

Cos’è il Maalox

E’ un farmaco utilizzato generalmente in caso di problemi che riguardano lo stomaco, da quelli digestivi al reflusso gastrico, fino all’acidità, all’eccesso di aria nell’intestino e ai dolori gastrici. Il medicinale Maalox contiene il principio attivo magnesio idrossido e il principio attivo alluminio ossido, idrato. E’ un farmaco appartenente alla categoria dei medicinali noti come antiacidi. Il suo scopo è quello diminuire la quantità di acido nello stomaco. Si ricorre generalmente al Maalox in caso di bruciore di stomaco occasionale e di eccessiva acidità di stomaco occasionale.

Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono
Fonte: Pexels

A cosa serve Maalox

Il farmaco serve in tutta una serie di casi, nei quali si rivela un prezioso alleato per alleviare sintomi più o meno fastidiosi e comuni a numerosi soggetti. Ad esempio:

Per reflusso

Della malattia da reflusso gastroesofageo soffre una buona percentuale della popolazione. Questa si verifica quando i succhi gastrici vengono in contatto con la parete dell’esofago. Da ciò deriva bruciore dietro lo sterno e rigurgito acido. Sintomi, entrambi, dai quali si può trovare sollievo grazie al farmaco.

Per nausea e vomito

Maalox nausea combatte tale fastidioso malessere, che si caratterizza per la sensazione di leggera spossatezza accompagnata dal desiderio di vomitare, dal disgusto per il cibo e da vertigini e sudorazione.

Per digerire

Succede di tanto in tanto, per le più disparate cause, di avere difficoltà nella digestione. In questo caso utile è assumere Maalox Plus, che riduce il gonfiore e combatte la cattiva digestione oltre a fornire aiuto in caso di ridotta attività digerente dovuta da acidità gastrica.

Per gastrite

Così come il reflusso, anche la gastrite interessa un numero considerevole di soggetti. I suoi principali sintomi – ovvero dolore, bruciore e crampi allo stomaco accompagnanti o meno da nausea, vomito, una sensazione di pienezza – possono essere alleviati dall’assunzione del farmaco.

Per abbassare il fosforo

Tra gli effetti collaterali della somministrazione del Maalox, in determinate condizioni e soggetti, rientra anche la carenza di fosforo.

Per mal di stomaco

Tra i vari tipi del medicinale, Maalox Plus contrasta anche il dolore di stomaco. Può essere assunto nei casi in cui il dolore sia associato a reflusso o a cattiva digestione.

Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono
Fonte: Pexels

Tipi di Maalox

Il farmaco è disponibile in commercio in diverse forme, alcune più specifiche di altre nel trattamento di determinate problematiche. Ovvero:

  • Maalox, indicato per il trattamento dell’iperacidità e del bruciore dello stomaco occasionali. Disponibile in compresse masticabili, bustine, sospensione orale, compresse masticabili (senza zucchero).
  • Maalox Plus. A cosa serve? E’ ideale per ridurre dolore e bruciore, neutralizzare l’iperacidità, contrastare il gonfiore e la cattiva digestione. Disponibile in confezioni da 30 o 50 compresse masticabili o sciroppo (sospensione orale). Per quanti giorni prendere il Maalox plus sarà il medico a stabilirlo. Le opinioni in merito sono in genere positive.
  • Maalox Reflurapid: indicato contro i problemi di reflusso gastroesofageo, blocca il reflusso e impedisce la risalita dei succhi gastrici. Riduce inoltre il bruciore di stomaco. Disponibile in compresse masticabili e in bustine monodose di sospensione liquida orale.
  • Maalox reflusso: il suo principio attivo è il pantoprazolo. Regola e riduce la produzione di acido. E’ un anti reflusso che abbassando la quantità di acido previene i sintomi del disturbo. Disponibile in confezione da 7 o da 14 compresse da 20 mg.
  • Maalox nausea: combatte la nausea regolando le capacità peristaltiche e contrattili della muscolatura liscia gastro-intestinale e agisce sui recettori che causano tale malessere. Disponibile in compresse effervescenti.

Il prezzo di Maalox reflusso si aggira sugli 8 euro a confezione. Il prezzo di Reflurapid è invece di circa 10. Il costo di Maalox ammonta a 9 € sia per quanto riguarda le compresse che lo sciroppo.

Che differenza c’è tra Maalox e Maalox plus?

Così come si legge sul sito ufficiale del farmaco, il primo vanta solo un’azione antiacida, Maalox Plus, oltre ad agire sul bruciore, iperacidità e dolore, ha anche un’azione volta a ridurre il gonfiore intestinale che spesso accompagna la cattiva digestione.

Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono
Fonte: Pexels

Maalox, quando e come prenderlo

Come si prende il Maalox? Il farmaco va preferibilmente assunto dietro consiglio del medico o del farmacista. E seguendo le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo contenuto nella confezione. Non bisogna superare le dosi indicate che, per adulti e adolescenti sopra i 18 anni di età, è pari a 1-2 compresse 4 volte al giorno.

Quando prendere Maalox? 20-60 minuti dopo i pasti e prima di coricarsi. Ciò vale sia per la sospensione orale che per le bustine e le compresse masticabili. Queste ultime vanno masticate o ben succhiate. Nel caso in cui se ne dimentichi una dose non è consigliabile prenderne una doppia. Pe quanto riguarda invece Maalox Reflusso, questo va assunto prima di un pasto, sempre alla stessa ora ogni giorno. In questo caso la compressa non va masticata, semplicemente va ingoiata intera con dell’acqua.

Maalox, effetti collaterali e controindicazioni

Passiamo agli effetti collaterali e alle sue controindicazioni. Quando non prendere Maalox? L’assunzione di questo farmaco deve innanzitutto essere evitata in caso di cachessia e dai soggetti affetti da porfiria. Il farmaco va evitato anche in caso di ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti, ed in caso di gravi forme di insufficienza renale e per i pazienti in età pediatrica. In caso di gravidanza o allattamento il farmaco va usato solo se effettivamente necessario e dopo aver consultato il proprio medico curante. Se assunto alle dosi consigliate, non sarebbero stati registrati effetti collaterali al farmaco, ma se assunto in maniera eccessiva esso può provocare diarrea oppure costipazione.

Maalox: a cosa serve e quanti tipi esistono
Fonte: Pexels

Interazione con altri farmaci

E’ importante conoscere le eventuali interazioni tra il Maalox ed eventuali altri farmaci assunti in contemporanea. Alcuni, infatti, possono essere influenzati dal magnesio idrossido o possono influenzare il suo funzionamento. E’ bene quindi attendere almeno 2 ore prima di assumere Maalox se si stanno assumendo altri farmaci. E, inoltre, fare passare almeno 4 ore in caso di assunzione di alcuni antibiotici. Maalox può interferire con medicinali contro l’acidità di stomaco, farmaci per il cuore e la pressione del sangue, medicinali antiinfettivi e contro la malaria, medicinali antinfiammatori, per le malattie delle ossa, per la tiroide, contro la schizofrenia, per ridurre il colesterolo.

Maalox in gravidanza

Per quanto riguarda Maalox in gravidanza ed allattamento, dovrebbe essere assunto solo sotto consiglio medico. Se è in corso una gravidanza o se si sospetta di essere in dolce attesa, o ancora se si sta allattando, è opportuno chiedere il parere del proprio medico. Il tipo RefluRapid può essere assunto anche durante la gravidanza. Durante tale delicato periodo della vita di una donna, antiacidi che possono essere usati sono calcio carbonato e magnesio carbonato, ma sempre sotto lo stretto controllo del medico.

Come conservare Maalox

Così come la maggior parte dei medicinali, anche Maalox deve essere conservato in un luogo fresco, asciutto e riparato della casa. In particolar modo fuori dalla vista e dalla portata dei bambini e degli animali domestici. Non va ovviamente assunto dopo la data di scadenza riportata sulla confezione. Una volta scaduto non va gettato né nell’acqua di scarico, né nei rifiuti domestici. Va conferito preferibilmente presso gli appositi contenitori posti nei pressi delle farmacie.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social