Benessereblog Salute Le prime parole di un bambino

Le prime parole di un bambino

Le prime parole di un bambino

Ogni volta che penso a quando il mio bambino pronuncerà la sua prima parola, vado in brodo di giuggiole immaginando che possa finalmente chiamarmi mamma e dimostrami così – anche a parole – tutto il suo amore. E, invece, scopro che la vera ragione per cui le prime parole sono mamma o papà non ha molto a che vedere con le emozioni, bensì con il cervello. Una ricerca pubblicata nell’ edizione online della rivista dell´Accademia delle Scienze degli Stati Uniti e condotta da un gruppo internazionale coordinato dall´università della British Columbia, ha scoperto che il cervello è programmato in modo da riconoscere, apprendere e memorizzare più facilmente le parole che contengono sillabe che si ripetono.

La ricerca è stata condotta su 22 neonati di due-tre giorni ai quali sono state fatte ascoltare parole diverse. I neonati hanno ascoltato sia parole con sillabe che si ripetono, sia parole nelle quali non ci sono ripetizioni. Ogni volta che ascoltavano parole con sillabe che si ripetono, le aree della regione temporale e dell´area frontale sinistra del loro cervello si attivavano. Al contrario, le parole prive di sillabe ripetute non stimolavano alcuna risposta a livello cerebrale.

Via | Staibene.it
Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social