Benessereblog Salute Le donne sopportano meglio il dolore?

Le donne sopportano meglio il dolore?

Le donne sopportano meglio il dolore rispetto agli uomini? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Le donne sopportano meglio il dolore?

Le donne sopportano meglio il dolore rispetto agli uomini? A cercare di rispondere a questa domanda sono stati i membri dell’Università di Tromso in Norvegia, i quali hanno constatato che spesso le donne non riescono a capire se hanno avuto un attacco di cuore, perché riescono ad affrontare meglio il dolore. Secondo gli esperti, anche se in generale gli uomini possono far fronte a un dolore più intenso rispetto alle donne, queste ultime sembrano essere maggiormente in grado di far fronte al particolare dolore causato da un attacco di cuore. Per esaminare la questione, gli esperti hanno analizzato la tolleranza al dolore di 4.849 adulti, facendo immergere loro le mani nell’acqua ghiacciata per un massimo di due minuti. Il team ha inoltre utilizzato degli scanner ECG per scoprire se un paziente aveva subito un attacco di cuore in passato.

Esaminando i dati raccolti, gli esperti avrebbero scoperto che coloro che riuscivano a sopportare il dolore più lungo hanno registrato maggiori probabilità di aver avuto un attacco di cuore ‘silenzioso’, in passato, attacco che non era stato diagnosticato. Questo legame tra soglia del dolore e infarto silente sarebbe stato più forte per le donne.

Nel complesso, un minor numero di donne aveva subito attacchi di cuore rispetto agli uomini – 7 per cento rispetto al 19 per cento – ma una percentuale maggiore di attacchi di cuore sono passati inosservati nelle donne rispetto agli uomini (75 per cento rispetto al 58 per cento).

Questo fenomeno potrebbe essere causato dal fatto che le donne sono maggiormente in grado di far fronte allo specifico dolore causato da un attacco di cuore. Inoltre, gli esperti pensano che anche i sintomi degli attacchi di cuore siano diversi per le donne e per gli uomini. Molti pensano infatti che un attacco cardiaco colpisca all’improvviso, ma in realtà si tratta di un evento che si presenta gradualmente, con sintomi iniziali come nausea e dolore a petto, mascella o braccia.

via | DailyMail

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare