Benessereblog Salute L’Argentina è la nuova destinazione del turismo riproduttivo

L’Argentina è la nuova destinazione del turismo riproduttivo

L’Argentina è la nuova destinazione del turismo riproduttivo

Brutta definizione, ma efficace. Così come nel caso del turismo dentistico, che spinge numerose persone ad organizzare un viaggio all’estero per fruire delle prestazioni mediche a basso costo e alta qualità, accade anche nel caso del turismo riproduttivo, a causa delle molte restrizioni che impongono alle coppie che non possono avere figli lunghe trafile e molti divieti.

Senza sindacare su quanto le leggi possano essere giuste o eccessivamente restrittive, vogliamo concentrarci sull’ultima meta in auge: l’Argentina. Dall’Europa e dagli Stati Uniti un flusso sempre più consistente di coppie alla ricerca di una possibilità di procreare si rivolge alla medicina sudamericana dove i trattamenti per la fecondazione in vitro costano molto meno che in altri paesi europei e americani.

Rimane aperta la questione se le prestazioni siano di qualità e se non si rischi, invece, di incorrere più che mai in ciarlatani che promettono mari e monti e offrono poi solo speranze. Ma non è forse la speranza che spinge ad attraversare gli Oceani?

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social