Benessereblog Salute La tristezza: un male contagioso

La tristezza: un male contagioso

La tristezza: un male contagioso

Hanno un valore monetario stimabile, sia gioia che tristezza, e ora si viene a sapere che sono pure contagiose: dell’ilarità è cosa nota che sia virale, della tristezza lo conferma uno studio di cui si parla oggi negli USA. Ecco le parole di John T. Cacioppo, psicologo della University of Chicago che ha pubblicato lo studio sul Journal of Personality and Social Psychology: ”

La tristezza non è un semplice carattere dell’individuo. E’ un fattore trasmissibile – anche tra persone che non stanno a contatto diretto”. Le persone tristi finirebbero anche per trovarsi ai margini del loro circolo sociale: è per questo che, secondo gli esperti, aiutare qualcuno che è triste e isolato ha effetti positivi non solo sull’individuo solo e triste, ma aiuta anche a stabilizzare l’intera rete umana di cui si è parte.

Fonte: WP

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare