Benessereblog Salute I 5 consigli per lavare correttamente i denti

I 5 consigli per lavare correttamente i denti

Come si possono lavare correttamente i denti per evitare problemi alle gengive e carie? Ecco i consigli di Blogo.

I 5 consigli per lavare correttamente i denti

Guarda la galleria: Consigli per lavare correttamente i denti

Tutti si lavano i denti, ma sono pochi quello che lo fanno correttamente. Questa piccola prassi è fondamentale per evitare le formazione di carie e il deposito di placca batterica e di tartaro che tende a indebolire la gengiva. La prima cosa da fare è scegliere correttamente lo spazzolino: in linea di massima quelli morbidi vanno utilizzati solo a seguito di un piccolo intervento, molto meglio optare per uno con le setole medie.

Inoltre deve essere proporzionato alla bocca: lasciate quelli molto piccoli ai bambini. Quante volte al giorno vanno lavati i denti? I medici consigliano subito dopo i pasti, quindi tre volte al giorno almeno. Se poi avete tempo o siete molto disciplinati, una spazzolata la si può dare anche in più occasioni. Come si utilizza lo spazzolino? Ecco i consigli di Blogo.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Posso prendere l’Augmentin per il mal di gola?
Salute

L’Augmentin per il mal di gola si può prendere, a patto che l’infezione sia di origine batterica. Deve essere prescritto dal medico curante con ricetta ripetibile e vanno seguite le sue indicazioni passo dopo passo. Mai interrompere prima la durata del trattamento previsto, anche se notiamo che i sintomi sono quasi del tutto scomparsi. Di solito la terapia base dura 5-7 giorni, per sconfiggere il batterio che ha attaccato il nostro organismo.