Benessereblog Alimentazione Dieta sana Hai saltato la colazione? Mangia delle mandorle

Hai saltato la colazione? Mangia delle mandorle

Hai saltato la colazione? Mangia delle mandorle

Un nuovo studio condotto dai membri dell’Università della California e pubblicato sulla rivista Nutrients rivela che mangiare una manciata di mandorle a merenda può compensare il fatto di non aver fatto colazione al mattino. Lo studio dimostra che per coloro che saltano la colazione, le mandorle sono una buona scelta per gli spuntini. Questo non solo perché le mandorle contengono grassi sani, proteine, vitamina E e magnesio, ma anche perché sono associate a livelli più bassi di pressione sanguigna e colesterolo, a una riduzione della fame e dell’aumento di peso.

I ricercatori hanno analizzato un campione di 73 studenti universitari del primo anno, i quali hanno ammesso di aver saltato spesso la colazione.

Circa il 63% dei partecipanti ha infatti riferito di non fare mai colazione, di farla raramente o di farla solo due o quattro volte alla settimana. Gli studenti sono stati divisi in due gruppi. Trenta persone hanno fatto merenda con 56 grammi di mandorle tostate (equivalenti a 320 calorie), ogni giorno per otto settimane, mentre i 35 restanti hanno mangiato cinque cracker ogni giorno, per un totale di 338 calorie. Gli snack venivano solitamente consumati alle 11:00.

A tutti i partecipanti è stato chiesto di mantenere il resto della loro dieta e il regime di esercizio fisico invariato durante il periodo di studio, e gli esperti hanno prelevato dei campioni di sangue e misurato le variazioni di peso sia all’inizio dello studio, che quattro e otto settimane dopo. Ebbene, esaminando i dati sarebbe emerso che gli studenti che hanno mangiato le mandorle a merenda avevano livelli di zucchero nel sangue più bassi due ore dopo aver fatto lo spuntino, oltre al 34% in meno di resistenza all’insulina rispetto a coloro che mangiavano i cracker.

via | DailyMail

Foto da iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social