Benessereblog Salute Gli oggetti più pericolosi a rischio soffocamento

Gli oggetti più pericolosi a rischio soffocamento

Gli oggetti più pericolosi a rischio soffocamento

Quali sono gli oggetti più pericolosi che rischiano di far soffocare i nostri bambini? Purtroppo è notizia di poco fa di una bambina di 3 anni di Vimercate morta soffocata, probabilmente dopo aver ingerito un acino d’uva. La piccola è stata portata immediatamente all’ospedale, priva di sensi. Stabilizzata, dall’ospedale di Vimercate è stata trasferita all’Ospedale Buzzi, dove però è morta pochissimo tempo dopo.

Il Ministero della salute fa il punto sugli oggetti potenzialmente più pericolosi e sugli alimenti da non sottovalutare per il rischio soffocamento nei bambini. Oggetti potenzialmente pericolosi per i bambini con meno di 4 anni. Si tratta di alimenti o di oggetti piccoli, rotondi o cilindrici. Gli alimenti possono essere appiccicosi oppure non perdere la consistenza una volta tagliati, possono sfilacciarsi con facilità o aderire.

Ecco i 10 cibi e oggetti ai quali prestare attenzione:

  • giocattoli smontabili
  • pile al litio
  • magneti
  • detersivi
  • tappi delle penne
  • palline di ogni tipo e materiale
  • caramelle rotonde e grandi
  • pistacchi e nocciole
  • monete
  • ciondoli
  • bottoni

Il Ministero della Salute consiglia poi di pensare con la mente imprevedibile di un bambino, rendendo sicura la casa: bisogna controllare che detersivi e pastiglie per la lavastoviglie non siano alla loro portata, così come caramelle, pistacchi, nocciole, taralli. Tenete fuori dalla loro portata i telecomandi: le batterie al litio sono facilmente raggiungibili. Mettete delle molle di sicurezza nei cassetti e nelle ante degli armadi, togliete oggetti pericolosi e soprattutto i farmaci, i soldi, attrezzi come cacciativi o altro dalla loro portata.

Prestate anche massima attenzione ai giochi per bambini, soprattutto se non pensati per l’età del vostro piccolo, come ad esempio i giocattoli dei fratelli maggiori.

 

Foto iStock

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social