Benessereblog Alimentazione Gli adolescenti sono dieta dipendenti

Gli adolescenti sono dieta dipendenti

Dal Congresso nazionale Dietisti gli esperti hanno lanciato un allarme: il 70% degli adolescenti è perennemente a dieta ed è dipendente dal controllo delle calorie.Gli adolescenti, soprattutto se fanno uso di sostanze stupefacenti, diventano dipendenti da una dieta sregolata, basata sull’alternanza di abbuffate di cibi poco sani e digiuni. La sindrome yo-yo conduce alla dipendenza, […]

Gli adolescenti sono dieta dipendenti

Dal Congresso nazionale Dietisti gli esperti hanno lanciato un allarme: il 70% degli adolescenti è perennemente a dieta ed è dipendente dal controllo delle calorie.

Gli adolescenti, soprattutto se fanno uso di sostanze stupefacenti, diventano dipendenti da una dieta sregolata, basata sull’alternanza di abbuffate di cibi poco sani e digiuni. La sindrome yo-yo conduce alla dipendenza, che innesca un circolo vizioso: si dimagrisce e poi si recupera tutto il peso a causa degli eccessi, per poi ritornare a digiunare, senza smettere mai.

La maggior parte degli adolescenti è dipendente anche dal comportamento e dal giudizio della comunità dei pari, e le diete sregolate e fai da te si passano da uno all’altro. Per cercare di eliminare questa forma di dipendenza dalla dieta, bisogna educare gli adolescenti a mangiare in modo sano, a preferire snack salutari, evitando imposizioni e divieti troppo rigidi.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa deve e non deve mangiare chi ha l’anemia mediterranea
Malattie

Chi ha l’anemia mediterranea, anche in base alla gravità della patologia del sangue, che è ereditaria e può essere trasmessa ai propri figli, deve prestare massima attenzione agli alimenti ricchi di ferro, per evitare accumuli. Il ferro è presente in alimenti di tipo animale e di tipo vegetale, anche se l’assorbimento è maggiore nei primi rispetto ai secondi e varia anche in base alle condizioni di salute di ogni paziente.