Benessereblog Salute Oggi è la Giornata Mondiale Alzheimer 2019: un cortometraggio per parlare della malattia

Oggi è la Giornata Mondiale Alzheimer 2019: un cortometraggio per parlare della malattia

Oggi è la Giornata Mondiale Alzheimer 2019: un cortometraggio per parlare della malattia

Il 21 settembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Alzheimer 2019. Un giorno per parlare di questa malattia degenerativa che, purtroppo, colpisce moltissime persone in tutto il mondo. La malattia di Alzheimer-Perusini, conosciuta anche come morbo di Alzheimer, è la forma più comune di demenza degenerativa. L’esordio di solito è intorno ai 65 anni ed è progressivamente invalidante.

Descritta per la prima volta nel 1906 dallo psichiatra e neuropatologo tedesco che ha dato alla malattia il nome, la patologia nel 2006 ha riguardato 26,6 milioni di persone in tutto il mondo. Entro il 2050 si stima che 1 persona su 85, a livello internazionale, ne sarà affetta. I sintomi iniziali possono essere scambiati per il normale processo di invecchiamento. A livello preventivo sono molte le azioni che si possono eseguire fin dalla più giovane età (dieta equilibrata, esercizio fisico, stimolazione mentale). Anche perché al momento non esiste una cura definitiva, ma ci sono approcci terapeutici utili per rallentare il decorso della malattia.

Il cortometraggio Everyday di Airalzh Onlus

In occasione della Giornata Mondiale del’Alzheimer, Airalzh Onlus, associazione italiana che promuove la ricerca medico scientifica sulla malattia, ha presentato il cortometraggio Everyday. Il protagonista è Jack e ha 70 anni. E deve fare i conti con la quotidianità, affrontando un momento difficile con la moglie Claire. Il progetto di tesi di Martina Menini, una studente italiana di 24 anni, per il programma di regia della University of California, Los Angeles – Extension è diventato un video da vedere e rivedere anche oggi, che è la giornata internazionale dedicata alla patologia.

Photo by Cristian Newman on Unsplash

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social