Benessereblog Salute E’ morto Alfie Evans, il triste annuncio del papà su Facebook

E’ morto Alfie Evans, il triste annuncio del papà su Facebook

E’ morto Alfie Evans, il triste annuncio del papà su Facebook

Alfie Evans non ce l’ha fatta. Il piccolo è volato in cielo. Il triste annuncio è stato fatto dal papà su Facebook. Il bambino, affetto da una grave malattia neurologica degenerativa, non è riuscito nemmeno a tornare a casa, come avevano invece stabilito i giudici, che invece avevano negato un possibile trasferimento in Italia, dove l’Ospedale Bambino Gesù era pronto ad accoglierlo. Anche Papa Francesco era intervenuto affinché al piccolo venisse data una piccola speranza.

Il nostro bambino ha aperto le ali stanotte alle 2.30. Abbiamo il cuore spezzato. Grazie a tutti per il vostro sostegno.

Queste le parole piene di dolore dei genitori, che su Facebook hanno dato il triste annuncio della scomparsa del loro piccolo guerriero. Da quando i medici avevano staccato il respiratore, Alfie aveva iniziato a respirare da solo, tra l’incredulità degli stessi dottori che lo avevano in cura, come sottolineato dal suo papà che insieme alla mamma e all'”esercito di Alfie” hanno continuato a lottare e a sperare fino all’ultimo.

La speranza non si è mai spenta nella famiglia del piccolo Alfie. In queste ultime ore mamma e papà stavano parlando con i medici per convincerli a lasciarlo tornare a casa, perché sapevano che non c’era più niente da fare, dopo aver perso in ogni grado d’appello la loro battaglia per dargli una speranza in Italia, dove tutto era pronto per accogliere Alfie Evans. Giovedì lo stesso Thomas Evans aveva chiesto a tutti i sostenitori della sua difficile battaglia di terminare le dimostrazioni davanti all’ospedale, per lasciare che la famiglia potesse vivere in serenità gli ultimi attimi di vita insieme al piccolo Alfie.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social