Benessereblog Salute Malattie Dolore cronico grave, i centri in Italia per il trattamento

Dolore cronico grave, i centri in Italia per il trattamento

Dolore cronico grave, i centri in Italia per il trattamento

Dolore cronico grave, i centri in Italia sono più di 300. Questo è quello che è emerso dal censimento realizzato fra gli specialisti di terapia del dolore. Censimento effettuato dalla Siaarti e presentato in occasione del congresso della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia intensiva. In tutta Italia sono 305, 164 al Nord, 64 al Centro e 77 al Sud. In queste strutture gli anestesisti e rianimatori seguono i pazienti con le terapie del dolore, ma nell’anno della pandemia le prestazioni sono state ridotte a causa dell’emergenza e si è cercato di porre rimedio tramite la telemedicina.

Nei centri di terapia del dolore non oncologico che operano in Italia i medici specialisti trattano pazienti che soffrono di dolore cronico grave. Il 50% è affetto da mal di schiena, il 30% da osteoartrosi, l’11% da fibromialgia. Arturo Cuomo, coordinatore del gruppo di studio Siarrti Dolore oncologico e cure palliative, spiega come per quest’ultima malattia i terapisti del dolore siano ancora considerati come secondari nel percorso di cura.

La pandemia ha messo “in sofferenza molti centri di terapia del dolore. Che si sono visti sottrarre specialisti, portando ad una riduzione di attività e accessi dei pazienti. Una situazione a cui si è cercato di ovviare con un’accelerazione della telemedicina, uso dell’intelligenza artificiale e telemonitoraggi. Soprattutto per controlli e follow up”. Ma in vista delle patologie dolore dei Long Covid è bene prevedere un potenziamento.

Come combattere il dolore cronico con la meditazione

Dolore cronico grave, i centri in Italia: quante visite all’anno?

Ogni struttura ha a disposizione circa 2-3 specialisti. Nel 2019 sono state fatte in media 1774-2000 visite per centro, con circa 170-300 procedure terapeutiche e 18 tipologie di procedure invasive e mini-invasive, come radiofrequenza o neuromodulazione spinale. Ogni specialista che lavora nei centri italiani, secondo i dati relativi a due anni fa, visita ogni mese circa 70 persone affette da dolore cronico grave.

Photo by Hush Naidoo on Unsplash

Via | Ansa

Seguici anche sui canali social