Benessereblog Salute Depressione post-partum nei papà: i rischi che non ti aspettavi

Depressione post-partum nei papà: i rischi che non ti aspettavi

Depressione post-partum nei papà: i rischi che non ti aspettavi

Padri e madri possono soffrire di depressione post-natale. A renderlo noto è un nuovo studio pubblicato sulla rivista JAMA Psychiatry, dal quale è emerso che quasi uno su 20 neo-papà ha sofferto di depressione nelle settimane successive alla nascita del bambino. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 3.176 coppie padre e figlio, ed hanno anche scoperto che esiste un legame fra la depressione post-natale negli uomini e la depressione nelle loro figlie quando raggiungevano l’età adulta.

A 18 anni, le ragazze i cui padri avevano sperimentato la depressione dopo la loro nascita correvano un maggior rischio di soffrire di questa condizione, ed il “piccolo ma significativo” aumento del rischio si applicava solo alle figlie. I figli non ne venivano influenzati.

Una ragione per questo effetto potrebbe essere che la depressione post-natale nei padri è a volte legata a un aumento del livello di depressione materna. Ciò potrebbe significare che la vita familiare è più difficile per tutti, con livelli più elevati di stress generali. Può anche darsi che avere uno o entrambi i genitori affetti da depressione influenzi il modo in cui questi interagiscono con i loro figli.

Sebbene molti bambini non siano influenzati dalla depressione dei genitori in questo modo, i risultati di questo studio sottolineano l’importanza di fornire un aiuto adeguato ai padri, così come alle madri, che potrebbero sperimentare depressione.

via | Eurekalert

Foto da iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social