Benessereblog Salute Coronavirus: le foto sorridenti sui camici dei medici per ristabilire il contatto umano con i pazienti

Coronavirus: le foto sorridenti sui camici dei medici per ristabilire il contatto umano con i pazienti

Coronavirus: le foto sorridenti sui camici dei medici per ristabilire il contatto umano con i pazienti

Il Coronavirus è una malattia infettiva ad alto contagio e chi si ammala si ritrova catapultato in un mondo assurdo, fatto di camici, caschi e protezioni che non lasciano intravedere neanche i volti dei medici e degli infermieri che si occupano di loro. Essere soli, e senza nessun legame umano, fa paura e rende la malattia, il decorso e soprattutto la morte, ancora più spaventosi. Un medico americano ha avuto un’idea davvero bellissima, ha attaccato al suo camice una foto con il viso sorridente per mostrarsi ai pazienti per come è davvero, sotto mascherine, occhiali e protezioni anti contagio per ristabilire un contatto umano.

Il medico che ha avuto questa idea si chiama Robertino Rodríguez e lavora al Scripps Mercy Hospital di San Diego. Sul suo camice ha messo un cartellino in cui c’è una sua foto sorridente, il suo nome di battesimo e la sua professione, in modo che i pazienti capiscano subito chi è e di cosa si occupa. E soprattutto che lo riconoscano facilmente ogni volta che ritorna da loro.

Nei giorni successivi tanti colleghi hanno seguito il suo esempio e Robertino Rodríguez ha postato sul suo canale Instagram le fotografie sue e dei colleghi, con le foto allegre e piene di umanità.

Robertino Rodríguez sul suo account Instagram ha scritto: [quote layout=”big” cite=”Robertino Rodríguez]“Ieri ho provato tristezza per i miei pazienti del pronto soccorso pensando che sarei entrato in sala con il viso coperto per proteggermi dal coronavirus. Un sorriso rassicurante fa una grande differenza per un paziente spaventato. Così, oggi ho creato un enorme badge di riconoscimento da mettere sul camice in modo che i miei pazienti possano vedere un sorriso confortante. Continuerò ad utilizzare il mio particolare badge fino a quando sarò costretto ad indossare la mascherina. I miei colleghi e altri operatori sanitari stanno facendo lo stesso e sto ricevendo foto da tutto il Paese perché sono stati ispirati dalla mia idea. Un sorriso aiuta molto a cambiare una vita”.[/quote]

Un’idea davvero bellissima che speriamo venga adottata anche nel nostro paese, soprattutto adesso che l’emergenza sta diventando più gestibile.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social