Benessereblog Alimentazione Dieta sana Cambiare abitudini alimentari per dimagrire: le strategie più efficaci

Cambiare abitudini alimentari per dimagrire: le strategie più efficaci

Cambiare abitudini alimentari per dimagrire: le strategie più efficaci

Come fare a cambiare le nostre abitudini alimentari per dimagrire? Noi esseri umani siamo delle creature estremamente abitudinarie. Quando mettiamo in pratica un determinato comportamento per molto tempo, dobbiamo lavorare duramente per riuscire a scardinarlo, anche quando siamo perfettamente consapevoli che quella particolare azione potrebbe danneggiare la nostra salute.

Ad esempio, una persona che intende perdere peso potrebbe ritrovarsi a mangiare cioccolata mentre lavora di fronte al computer, e vanificare così un giorno di dieta. Colpa dello stress, che in modo subdolo ci spinge a lasciar perdere i nostri buoni propositi, e a cadere di nuovo nelle care, vecchie e dannose abitudini.

Si tratta di un fenomeno comune e per certi versi comprensibile. Tuttavia, questo non vuol dire che non possiamo cambiare le cose. La scelta di cambiare abitudini alimentari è sempre e solo nelle nostre mani. Per farlo bisogna impegnarsi e conoscere gli step giusti, ma a lungo andare e con costanza potrete finalmente raggiungere i risultati che desiderate.

In questo articolo vogliamo dunque scoprire quali sono le tecniche per cambiare abitudini alimentari in modo graduale, sano ed efficace.

Identificare le cattive abitudini da eliminare

Mangiare dolci

Prima di tutto, per poter cambiare le nostre abitudini alimentari e poter davvero dimagrire bisogna identificare i comportamenti che intendiamo eliminare. Non tutti hanno le stesse problematiche. C’è chi ha la cattiva abitudine di lavorare alla scrivania e mangiare tutto il giorno, chi si concede un pasto extra prima di andare a dormire, chi salta la colazione per poi mangiare troppo a pranzo, o chi non sa resistere al cibo dei fast food.

Qualunque sia la cattiva abitudine da migliorare, annotatela su un foglio o sul vostro diario alimentare, e scrivete quale obiettivo vi piacerebbe invece raggiungere.

Gli obiettivi dovranno essere realistici. Non pretendete di cambiare radicalmente la vostra alimentazione da un giorno all’altro. Concedetevi il giusto tempo per migliorare, un passo alla volta.

Fare dei piccoli passi per cambiare abitudini alimentari

In questa fase, potreste stabilire dei mini-obiettivi da raggiungere. Ad esempio, quello di cucinare la cena 6 sere a settimana, evitando quindi il cibo da asporto. Potreste porvi l’obiettivo di non sgarrare la dieta per 5 giorni consecutivi. O ancora potreste decidere di non bere più bevande zuccherate, che non fanno altro che far lievitare il girovita e danneggiare la salute. Qui potrete scoprire quali e quanti danni possono causare queste bevande apparentemente innocue.

Imparare a gestire lo stress

Questo passo è fondamentale per chi vuole mangiare in modo sano e consapevole. Quando siamo stanche, stressate o quando affrontiamo dei periodi complicati e faticosi, finiamo spesso per rifugiarci nel cibo. A lungo andare questa cattiva abitudine non farà che allontanarci dal nostro obiettivo.

Mangiare cibo spazzatura per consolarsi può farvi sentire bene nell’immediato, ma poco dopo vi renderete conto che non era questo il modo migliore per affrontare la situazione. Lo sappiamo bene, eppure cadiamo sempre nella trappola.

Sia chiaro, uno snack ogni tanto è senza dubbio gradito, ma è importante imparare a gestire lo stress senza ricorrere a porzioni extra di patatine e senza svuotare la dispensa. La nostra linea e il nostro benessere ne guadagneranno.

Cambiare abitudini alimentari per dimagrire

Fare sport per dimagrire

Di seguito vi segnaliamo un ultimo e piccolo elenco di abitudini che vi aiuteranno a dimagrire e a migliorare la vostra salute e la vostra vita. Prendete nota!

  • Fare una colazione nutriente ed equilibrata ogni mattina.
  • Dormire almeno otto ore a notte: molti studi confermano che la mancanza di sonno aumenta la sensazione di fame e provoca di conseguenza un aumento di peso.
  • Assumere tutte le sostanze nutrienti necessarie e raccomandate (proteine, carboidrati, grassi buoni, verdura e frutta).
  • Bere prima dei pasti: pare che questo piccolo espediente aiuti a ridurre l’apporto calorico e permetta una migliore gestione del peso.
  • Scegliere i cibi integrali: oltre ad essere più salutari, favoriscono anche un maggior senso di sazietà, spingendoci a mangiare meno.
  • Fare sport per dimagrire: in realtà molti esperti concordano nel dire che l’allenamento da solo non fa dimagrire. Tuttavia, l’esercizio fisico può aiutarci a perdere peso rapidamente. Attività come il sollevamento pesi permettono ad esempio di bruciare calorie e impedire il rallentamento del metabolismo. Abbinate esercizi cardio (camminata, jogging, corsa, andare in bicicletta), per un effetto ancor più completo.

Cambiare abitudini richiede senza dubbio forza di volontà e fatica, ma con i consigli che avete appena letto, potrete raggiungere il vostro obiettivo. Un passo alla volta, un giorno alla volta.

Foto di Pexels, Free-Photos, Jan Vašek da Pixabay

Seguici anche sui canali social