Benessereblog Salute Malattie La bufala dei tre morti in 48 ore e del vaccino antinfluenzale bloccato dall’AIFA

La bufala dei tre morti in 48 ore e del vaccino antinfluenzale bloccato dall’AIFA

La bufala dei tre morti in 48 ore e del vaccino antinfluenzale bloccato dall’AIFA

Attenzione a una notizia che ha ricominciato a girare in questi giorni: è quella sulle presunte morti di tre persone dopo aver fatto il vaccino influenzale che sarebbe poi stato ritirato dall’AIFA, l’Agenzia italiana del farmaco.

Bufale.net ha ricostruito il caso ricordando che tutto è partito da una notizia riportata il 27 novembre 2014 da Il Gazzettino. In pratica si erano registrate tre morti: un uomo di 68 anni e una donna di 67 a Siracusa, una donna di 79 anni in Molise. Nei primi due casi gli anziani soffrivano di patologie legate a glicemia e tiroide.

L’AIFA efetivamente bloccò due lotti del vaccino influenzale Fluad della Novartis Vaccines and Diagnostics srl, il lotto n. 142701 e il lotto n. 143301. Furono effettuati tutti i controlli e gli accertamenti su una eventuale correlazione tra le morti e il farmaco. Il 28 novembre 2014 l’AIFA ha comunicato che le prime analisi sui lotti erano risulta negative alla presenza di endotossine e il 24 dicembre 2014 il Ministero della Salute ha sbloccato definitivamente i due lotti che erano stati bloccati: i vaccini antinfluenzali non c’entravano nulla con la morte dei tre anziani.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social