Benessereblog Salute Bere più di 5 drink a settimana accorcia la vita

Bere più di 5 drink a settimana accorcia la vita

Bere più di 5 drink a settimana accorcia la vita

Bere più di 5 drink alcolici a settimana accorcia la vita. Questo è quanto emerge da una nuova ricerca dell’Università di Cambridge, secondo cui bere regolarmente superando il limite di 5 drink a settimana potrebbe effettivamente causare seri danni alla nostra salute. Lo studio dimostra infatti che bere molto alcol è associato a un più alto rischio di ictus, aneurisma fatale, insufficienza cardiaca e morte. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno confrontato stato di salute e consumo di alcol in un campione di oltre 600.000 persone provenienti da 19 paesi in tutto il mondo, e sono giunti alla conclusione che il limite massimo di alcolici consentiti è di cinque bicchieri a settimana.

Bere oltre questo limite è collegato a una minore aspettativa di vita. Ad esempio, assumere 10 o più bevande alcoliche a settimana è collegato a una riduzione della speranza di vita di uno o due anni. Bere 18 o più drink a settimana è collegato invece a una riduzione della durata della vita di 4-5 anni.

Il consumo di alcol è risultato associato a un più alto rischio di ictus, insufficienza cardiaca, aneurisma aortico fatale, malattia ipertensiva fatale e insufficienza cardiaca, e dallo studio, pubblicato sul Lancet, non è emersa l’esistenza di una soglia entro la quale bere alcolici possa offrire qualche tipo di beneficio per la salute.

Se bevi alcolici,

concludono dunque gli esperti

bere meno può aiutarti a vivere più a lungo e a ridurre il rischio di diverse condizioni cardiovascolari.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social