Benessereblog Salute 30 anni fa la prima bambina nata da PMA

30 anni fa la prima bambina nata da PMA

30 anni fa la prima bambina nata da PMA

30 anni fa nasceva la prima bambina nata (ufficialmente) da PMA, con madre surrogata, ma biologicamente figlia dei suoi genitori. Il 13 aprile Shira ha compiuto 30 anni: da quel giorno nel 1986 sono stati molti i bambini che sono nati con questa modalità, dando così la possibilità a genitori etero e omosessuali di diventare genitori.

Fino ad allora negli Stati Uniti c’erano state alcune centinaia di madri che avevano offerto a coppie il proprio utero per portare avanti la gestazione di un bambino per metà biologicamente loro e per metà del padre. Shira, però, è stata la prima bambina nata con una procedura “ufficiale: Shannon Boff, una casalinga di 22 anni, ospitò nel suo utero un embrione ricavato da ovociti e sperma della coppia.

La mamma di Shira aveva subito l’asportazione dell’utero, dopo una gravidanza finita con la morte di una bambina nata prematura. In questo modo potè diventare mamma, grazie a Shannon, sposata e madre di un bambino di 4 anni che raccontò di averlo fatto non per soldi, ma per poter aiutare la coppia. Da allora, molti stati hanno autorizzato la pratica, mentre altri l’hanno vietata (come l’Italia).

Via | Ansa

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social