Benessereblog Salute Malattie Vaccino Covid aperto a tutti dal 10 giugno?

Vaccino Covid aperto a tutti dal 10 giugno?

Vaccino Covid aperto a tutti dal 10 giugno?

Vaccino Covid aperto a tutti? La conferma potrebbe arrivare entro pochi giorni. Chi vuole vaccinarsi ma non appartiene ancora alle fasce d’età che hanno potuto accedere alla vaccinazione anti Covid in questi ultimi mesi, sarà felice di sapere che, probabilmente, a partire dal 10 Giugno 2021 sarà possibile ricevere la tanto attesa dose, a prescindere dalla fascia d’età e dalla presenza o meno di patologie. Una buona notizia per chi attende da tanti mesi che arrivi finalmente il proprio turno.

Come si legge sul Corriere, sembra che il commissario Francesco Paolo Figliuolo sia pronto per dare un’accelerata alla campagna di vaccinazione, che dovrebbe avere luogo proprio entro l’estate. Entro la fine di Giugno, se tutto andrà secondo i piani, in Italia si dovrebbero contare più di 28 milioni di vaccini, sufficienti per coprire sia le fasce d’età previste che quelle non ancora prese in considerazione.

Lo ha spiegato lo stesso Figliuolo in una recente intervista rilasciata a La7, dove il generale ha commentato:

Sugli over 80, che è la categoria più a rischio, abbiamo vaccinato oltre il 90%, ne mancano all’appello 460 mila. Per gli over 70 siamo all’80% e ne mancano 1,2 milioni, sugli over 60 siamo a oltre il 65% e ne mancano all’appello 2,6 milioni, considerando la platea calcolata su tessera sanitaria. Adesso dobbiamo terminare queste classi andando a intercettarle in una maniera più proattiva rispetto a quello che è stato fatto finora.

Vaccino Covid aperto a tutti: bisogna rassicurare i cittadini

Come ben sappiamo, le Regioni stanno “correndo” per vaccinare quante più persone possibili. Tuttavia, alcuni cittadini provano ancora molta paura nei confronti dei vaccini. In merito alla questione, il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, ha spiegato che in parte si tratta di persone no-vax, ma non solo:

C’è una piccola parte molto limitata di no vax, altre invece sono persone che hanno paura e hanno bisogno di rassicurazione. C’è stata comunicazione molto caotica sui vaccini, pensiamo a cosa è successo su AstraZeneca. Dobbiamo rassicurare e dire alle persone che si devono affidare alle evidenze scientifiche e non all’emotività.

Per arginare le vostre paure, ecco le risposte ad alcune delle più comuni domande sui vaccini.

via | Corriere
Foto di torstensimon da Pixabay

Seguici anche sui canali social