Benessereblog Alimentazione Dieta sana Una dieta ricca di fibre riduce anche il rischio di malattie polmonari

Una dieta ricca di fibre riduce anche il rischio di malattie polmonari

Una dieta ricca di fibre potrebbe tenere alla larga il rischio di malattie polmonari. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Una dieta ricca di fibre riduce anche il rischio di malattie polmonari

Il rischio di malattie polmonari potrebbe essere ridotto assumendo la giusta quantità di fibre attraverso la dieta. E’ questo quanto emerge da una nuova ricerca pubblicata on-line su Annals of the American Thoracic Society e condotta dai membri della University of Nebraska Medical Center su un campione di 1.921 adulti dai 40 ai 79 anni. Gli esperti hanno esaminato il consumo di fibre da parte dei partecipanti, ed hanno incluso coloro che assumevano più di 17,5 grammi di fibre al giorno (571 partecipanti) nel quartile superiore, e coloro che assumevano meno di 10,75 grammi di fibre al giorno (360 partecipanti) nel gruppo più basso.

Quindi, i partecipanti sono stati sottoposti a due test di respirazione, grazie ai quali sarebbe emerso che, il 68,3% dei membri del gruppo che assumeva più fibre avrebbero avuto una funzione polmonare normale, rispetto al 50,1% dei membri del quartile più basso. Inoltre, il 14. 8% di coloro che assumevano più fibre ha presentato problemi come restrizione delle vie aeree, rispetto al 29,8% dei membri del quartile più basso.

Se nuovi studi dovessero confermare i risultati emersi da questa ricerca, si potrebbe consigliare una dieta ricca di fibre come mezzo efficace e poco costoso per prevenire le malattie polmonari.

via | ScienceDaily

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Granuloma ombelicale: cos’è e come si cura
Genitori e figli

Il granuloma ombelicale è un nodulo color rossastro, con dimensioni che possono andare da 1 millimetro a 1 centimetro, circa. Questo nodulo può apparire leggermente umido, arrossato e tondeggiante. Si forma tra le pieghe della pelle dell’ombelico e si può comodamente individuare durante la pulizia dello stesso dopo la caduta del moncone ombelicale. Diversi i rimedi utili: se non dovessero funzionare, si deve ricorrere all’asportazione chirurgica.