Benessereblog Salute Malattie Tumori, la classifica dei migliori alimenti anticancro

Tumori, la classifica dei migliori alimenti anticancro

L'alimentazione è una preziosa fonte di armi indispensabili per la lotta ai tumori. Ma non è il singolo alimento a fare la differenza

Tumori, la classifica dei migliori alimenti anticancro

Il cibo non è solo fonte di energie: anni di studi hanno ormai definitivamente confermato quanto il detto “siamo quello che mangiamo” corrisponde a verità. Le ricerche hanno anche svelato che una sana alimentazione aiuta a prevenire la comparsa di moltissime malattie, sia perché fornisce all’organismo tutto ciò di cui ha bisogno per funzionare, sia perché apporta sostanze dalle proprietà preventive.

Fra le malattie la cui comparsa può essere contrastata con l’alimentazione sono inclusi anche i tumori. Ma quali sono i migliori alimenti anticancro?

In realtà non c’è un singolo cibo in grado di sconfiggere il cancro: è la corretta combinazione fra alimenti diversi a ridurre la probabilità di sviluppare un tumore. Frutta e verdura, ad esempio, la abbassano fornendo diversi nutrienti dalle proprietà antitumorali, ma per ottenere dei benefici significativi non bisogna aumentare solo il consumo di un singolo frutto, quanto, piuttosto, imparare a variare la scelta basandosi sui colori, che corrispondono alla presenza di diverse molecole attive contro il cancro.

La frutta e la verdura non sono, però, i soli alleati nella lotta contro i tumori. Ecco un elenco degli alimenti più ricchi di sostanze anticancro.

  • I cereali integrali, il succo d’arancia, il melone, le fragole, gli asparagi, le uova, il fegato di pollo, i fagioli, i semi di girasoli e le verdure a foglia verde sono una buona fonte di acido folico, utile per proteggere dai tumori al colon-retto e al seno.
  • I pomodori contengono molto licopene e altre sostanze dall’effetto antitumorale. La cottura in olio extravergine d’oliva aumenta la biodisponibilità del licopene. Largo, quindi, anche ai sughi.
  • Il tè, in particolare quello verde, è stato associato a una riduzione del rischio di cancro al colon, al fegato, al seno, alla prostata, al polmone, alla vescica, allo stomaco e al pancreas.
  • L’uva contiene resveratrolo, un potente antiossidante dalle proprietà antinfiammatorie.
  • I fagioli contengono molti fitocomposti che contrastano i danni cellulari che possono portare al cancro, rallentano la sua crescita e gli impediscono di rilasciare sostanze dannose per le cellule circostanti.
  • Broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles e le altre crucifere proteggono dal cancro al colon, al seno, al polmone e alla cervice.
  • La verdura dalle foglie verdi – come gli spinaci – contengono anche fibre e carotenoidi che proteggono dai tumori alla bocca, alla laringe, al pancreas, al polmone, alla pelle e allo stomaco.
  • La curcumina presente nella curcuma e nel curry blocca la trasformazione delle cellule in tumori e blocca la proliferazione e le capacità metastatiche di cellule provenienti da diversi tipi di cancro.
  • Fragole e lamponi contengono acido ellagico, un potente antiossidante.
  • I mirtilli sono un vero e proprio concentrato di antiossidanti che proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

Via | WebMD
Foto | da Flickr di Axelph.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cirrosi epatica: i sintomi da riconoscere
Malattie

Negi stadi iniziali, i sintomi della cirrosi epatica possono passare inosservati. Spesso, infatti, la malattia si presenta inizialmente in modo asintomatico, per poi aggravarsi progressivamente, andando a danneggiare la salute in molti modi differenti. Tra i primi sintomi da riconoscere vi sono stanchezza, prurito in tutto il corpo, perdita di peso e inappetenza. Man mano che si aggrava, la cirrosi può danneggiare non solo il fegato, ma tutto il corpo a 360 gradi, coinvolgendo anche il cervello.