Benessereblog Salute Svenire dopo il vaccino: perché succede?

Svenire dopo il vaccino: perché succede?

Svenire dopo il vaccino: perché succede?

Svenire dopo il vaccino: è capitato anche a voi? Purtroppo si tratta di un problema che può generare paura, ma in realtà le cause dello svenimento post-vaccino sono assolutamente innocue. A spiegarlo sono i membri del Centers for Disease Control and Prevention, i quali fanno sapere che gli svenimenti dopo le vaccinazioni sono un fenomeno frequente, che riguarda non soltanto il vaccino anti-Covid, ma anche gli altri tipi di vaccini.

Il problema sembra colpire maggiormente gli adolescenti, ed è noto con il nome di sincope vasovagale.

Si tratta essenzialmente di una temporanea perdita di coscienza causata da una diminuzione del flusso sanguigno al cervello. Ma quali sono le cause di questo fenomeno? Ed esiste un modo per prevenire lo svenimento dopo la vaccinazione?

Svenire dopo il vaccino: le cause

Naturalmente questo problema non colpisce tutti, ma è pur sempre utile conoscerne le cause e gli eventuali modi per prevenirlo.

Dal momento che la sincope vasovagale post-vaccino si verifica non in casi specifici (quindi non, ad esempio, solo nel caso del vaccino contro il Covid), ma anche con differenti tipi di vaccino, gli scienziati ritengono che il problema sia dovuto in realtà al processo di vaccinazione in sé, e non tanto a ciò che viene iniettato.

In casi del genere, di solito il problema può essere innescato da ansia o da dolore, dalla paura degli aghi o da uno stato di disidratazione.

Il problema generalmente tende a risolversi nell’arco di qualche minuto, in seguito ai quali il paziente dovrà comunque rimanere in osservazione in modo da poter prestare eventuali cure mediche, qualora dovesse essere necessario.

Come prevenire la sincope vasovagale?

Fortunatamente esistono alcuni piccoli accorgimenti che aiutano a prevenire lo svenimento. I medici spiegano infatti che dare ai pazienti una bevanda, uno snack o semplicemente offrire delle rassicuranti parole di conforto può ridurre il rischio.

Inoltre, sarà opportuno effettuare la vaccinazione in posizione seduta o sdraiata, per evitare eventuali incidenti causati dalla perdita di coscienza.

via | CDC
Foto di Katja Fuhlert da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social