Benessereblog Benessere Psicologia Stress, quali sono gli effetti collaterali sul corpo?

Stress, quali sono gli effetti collaterali sul corpo?

Esiste una correlazione fra stress e problemi fisici e mentali? Ecco quello che dovete sapere sullo stress

Stress, quali sono gli effetti collaterali sul corpo?

Quando parliamo di stress, ci vengono in mente tensioni lavorative, problemi in famiglia o nella gestione dei figli, problemi economici, ma anche l’organizzazione di un matrimonio o la nascita di un figlio. In realtà, lo stress non è altro che la reazione che ha il nostro corpo di fronte a degli stimoli esterni di diversa natura. Come ben saprete, lo stress è ormai diventato un compagno di vita per ognuno di noi, ma sapevate che proprio questo “compagno di vita” rischia di provocare effetti a dir poco dannosi per la nostra salute?

Alcuni effetti li abbiamo sperimentati sulla nostra pelle: ansia, difficoltà ad addormentarsi ed a dormire serenamente, agitazione, panico e negatività, ma non solo. Ma non solo!

Oltre ai problemi emotivi e psicologici, lo stress ha effetti negativi anche per la salute del nostro corpo. Strano a dirsi, ma esso provocherebbe infatti anche disturbi gastrointestinali, stanchezza generale, un aumento della pressione arteriosa e malattie cardiovascolari, mancanza di concentrazione, tic, difficoltà a respirare, dolori muscolari, diabete

Alcuni di questi sintomi possono poi portare ad un consumo più elevato di sostanze alcoliche (probabilmente assunte per “staccare la spina”), una tendenza all’isolamento ed anche una conseguente mancanza di libido.

Detto ciò, la percezione dei livelli di stress varia naturalmente da soggetto a soggetto: una situazione del tutto normale per una persona, potrebbe essere percepita come assolutamente stressante per un’altra. In ogni modo, dal canto mio non posso che consigliare una buona terapia, affinché – dal momento che eliminarlo completamente dalla propria vita è decisamente difficile – possiate imparare a gestire lo stress nel migliore dei modi. Inoltre, vi consiglio anche di apprendere delle tecniche di rilassamento che – ve lo garantisco – sono davvero efficaci.

via | LaMente
Foto Pixabay

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Perché si dice rosso di rabbia?
Psicologia

La rabbia può essere un’emozione positiva e utile, se espressa in modo appropriato. Ma quando ci lasciamo prendere la mano, può accadere che tale sentimento prenda il sopravvento, con tutte le prevedibili conseguenze che comporta. Tra le sue manifestazioni c’è anche il rossore del viso: in questo articolo ci preoccupiamo di spiegare scientificamente perché questo accade ed il significato che si cela dietro la frase “rosso di rabbia”.