Benessereblog Benessere Psicologia La soddisfazione della vita migliora anche la salute

La soddisfazione della vita migliora anche la salute

La soddisfazione della vita può migliorare persino la tua salute: scopri quanto è importante vivere una vita che ti piaccia davvero

La soddisfazione della vita migliora anche la salute

Sei soddisfatto della tua vita? Se la risposta è si, molto probabilmente potresti godere anche di una buona salute fisica e psicologica. Lo rivelano gli autori di un nuovo studio condotto dalla University of British Columbia, secondo cui le persone che si ritengono soddisfatte della propria vita tendono a godere anche di migliori condizioni di salute, e non solo!

Lo studio è stato condotto esaminando un campione di 12.998 adulti statunitensi di età superiore ai 50 anni per un periodo di 4 anni. In questo lasso di tempo, gli autori hanno osservato che coloro che, in risposta a una domanda diretta, hanno affermato di sentirsi soddisfatti della propria vita, hanno sperimentato un rischio di mortalità più basso del 26%.

Tra gli effetti benefici della soddisfazione vi sono anche un rischio di depressione più basso del 46%. Si registra anche un rischio ridotto del 25% di limitazioni delle funzioni fisiche, un minor rischio di soffrire di dolore cronico (-12%) e di problemi del sonno (-14%). Chi si riteneva maggiormente soddisfatto tendeva inoltre a svolgere più attività fisica rispetto a coloro che affermavano di non essere soddisfatti della propria vita.

La soddisfazione della vita è più importante di quanto pensi

La “soddisfazione della vita” è il modo in cui una persona valuta la propria esistenza sulla base di fattori che ritiene più rilevanti,

spiegano gli autori dello studio, aggiungendo che alla luce di tali risultati, i responsabili politici interessati a cercare idee pratiche per migliorare la soddisfazione della vita nella popolazione, dovrebbero dare un’occhiata al Global Happiness and Well-Being Policy Report.

Mentre le nostre Nazioni si fermano per rivalutare le priorità alla luce del cambiamento causato dal COVID-19, i responsabili politici hanno una rara ed eccezionale opportunità di perseguire il benessere di tutti nel mondo post-pandemia.

Ma detto questo, voi vi sentite felici e soddisfatti della vostra vita?

via | ScienceDaily
Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quali sono le 4 fasi del burnout
Psicologia

Il burnout è una forma di stress da lavoro correlato, che può essere cronica e persistente, una sindrome che attraversa quattro fasi: Entusiasmo idealistico, Stagnazione, Frustrazione, Disimpegno. A lungo andare i sintomi peggiorano e potremmo essere portati a pensare di non essere all’altezza e di voler lasciare quel lavoro che non segue le aspettative che avevamo all’inizio. Alla lunga può rendere la vita un inferno, meglio affidarsi a uno psicologo o uno psicoterapeuta.