Cuore stampato in 3D usato da modello per salvare la vita ad un bambino

Negli Stati Uniti d'America la vita di un bambino è stata salvata grazie all'idea di un chirurgo che ha utilizzato un cuore realizzato con una stampante 3D come modello per prendere le giuste decisioni in vista dell'intervento chirurgico al piccolo paziente.

Erle Austin è un medico chirurgo che lavora a Louisville, nel Kentucky. Per salvare la vita ad un piccolo pazinte, affetto da quattro diverse malformazioni congenite al cuore, il medico ha deciso di intraprendere una nuova strada: per decidere come operare il cuore del piccolo Roland, ha realizzato un modello di questo muscolo con una stampante 3D, per aiutare lui e il suo staff a prendere le giuste decisioni su come intervenire sul paziente di appena 14 mesi.

L'operazione chirurgica risale allo scorso 10 febbraio e la notizia è stata riportata dal quotidiano locale Courier-Journal, che indica questa strada come un vero e proprio successo, dal momento che fino ad oggi il piccolo sta bene.

Erle Austin, che ha guidato il team chirurgico, racconta che prima dell'intervento c'era molta indecisione sulla procedura da seguire, perché i pareri erano discordanti: per questo il chirurgo si è rivolto all'Università di Louisville che ha sviluppato un software che, grazie all'aiuto delle immagini della Tac e di altri esami, ha dato istruzioni alla stampante 3D per ricreare il cuore del piccolo Roland, grande il doppio.

Il modello mi ha aiutato ad effettuare l'intervento con una procedura che non mi sarebbe mai venuta in mente con una grande riduzione dei tagli e delle suture necessarie e quindi del tempo di intervento.

Si è aperta una nuova strada per gli interventi chirurgici?

Cuore stampato in 3D

Via | Ansa

  • shares
  • Mail