Le cause dell'Arterite di Takayasu, i sintomi e la cura

Cosa è l’Arterite di Takayasu, quali sono i sintomi e qual è terapia più indicata?

L’Arterite di Takayasu è una patologia rara che colpisce soprattutto le ragazze asiatiche al di sotto dei 40 anni. Tale patologia è sostanzialmente una rara forma di vasculite che interessa l'aorta e le sue maggiori diramazioni, l'arteria polmonare, le arterie delle braccia e il capo. Detto questo, a causa dell’infiammazione della parete delle arterie, si verifica una riduzione del lume che può essere più o meno importante, e che comporta una serie di sintomi dovuti appunto alla riduzione del flusso sanguigno.

Fra i sintomi dell’arterite di Takayasu si registrano quelli di origine infiammatoria e ischemica. Il paziente lamenterà una sensazione di dolore lungo il decorso delle arterie colpite dalla patologia, un dolore associato a febbre, astenia, dolori articolari, perdita di peso, assenza dei polsi arteriosi. Successivamente, si registreranno sintomi vascolari come disturbi visivi, angina, infarto, ipertensione polmonare, dolori addominali e così via.

Arterite di Takayasu

Per quanto concerne il trattamento di tale patologia, esso è volto in primis a contrastare l’infiammazione delle arterie, e si basa sull’assunzione di farmaci corticosteroidi, che si sarebbero rivelati in grado di ritardare la progressione della malattia. Qualora i corticosteroidi non dovessero sortire gli effetti sperati, si passerà alla somministrazione di farmaci immunosoppressori.

Infine, in determinati casi può essere consigliato un intervento di correzione delle anomalie vascolari. In genere questa patologia è progressiva, con decorso variabile, ma la prognosi di mortalità è abbastanza bassa.

via | Hsr.it, Wikipedia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail