Mal di testa, lo stress fa peggiorare emicrania e cefalea

La frequenza degli attacchi aumenta in periodi particolarmente stressanti

Qual è la relazione tra mal di testa e stress? L'esistenza di un'associazione era già lasciata ipotizzare dall'esperienza di chi soffre delle diverse forme di emicrania e cefalea. La conferma arriva da uno studio che sarà presentato al 66mo convegno annuale dell'American Academy of Neurology in programma tra due mesi a Filadelfia. I suoi autori hanno infatti scoperto che una vita stressante aumenta la frequenza degli attacchi di mal di testa.

Lo studio ha coinvolto più di 5 mila persone tra i 21 e i 71 anni che sono state intervistate sui loro livelli di stress e mal di testa 4 volte all'anno per 2 anni. I partecipanti hanno fornito informazioni sul numero di attacchi di mal di testa che li avevano colpiti ogni mese e hanno valutato lo stress cui erano sottoposti nello stesso periodo utilizzando una scala da 0 a 100. Ne è emerso che fra il 31% dei partecipanti affetti da cefalea tensiva il livello medio di stress era di 52 su 100, per l'14% che soffriva di emicrania di 62 su 100 e per l'11% che aveva a che fare con una forma combinata di emicrania e cefalea tensiva dei 59 su 100.

emicrania cefalea stress

Ulteriori analisi dei dati raccolti hanno svelato che per un aumento di 10 punti dello stress chi soffriva di cefalea tensiva veniva colpito dal 6,3% in più di attacchi al mese, mentre chi soffriva di emicrania o da entrambi i tipi di mal di testa il numero di episodi mensili aumentava, rispettivamente, del 4,3 e del 4%. In generale, la frequenza di qualunque tipo di mal di testa è risultato aumentare all'aumentare dello stress, indipendentemente da altri fattori che possono aumentare il numero di attacchi, come il consumo di alcolici, il fumo e l'uso frequente di farmaci contro il mal di testa.

Secondo Sara Schramm, autrice dello studio,

Questi risultati mostrano che questo è un problema per chiunque soffra di mal di testa ed enfatizza l'importante di approcci basato sul controllo dello stress.

Questi risultati

conclude la ricercatrice

forniscono sostegno alla teoria secondo cui lo stress può essere un fattore che contribuisce alla comparsa dei mal di testa, che accelera la progressione verso mal di testa cronico, che esacerba gli episodi di mal di testa e che il mal di testa può di per sé agire come un fattore stressante.

Via | American Academy of Neurology

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail