Le cause dell'atresia biliare nei bambini, la diagnosi e la cura

L'atresia biliare è una malattia grave ma rara che colpisce il fegato nei neonati, con un'incidenza di circa 1/10000 bambini, colpendo maggiormente le femminucce rispetto ai maschietti.

L'atresia biliare nei bambini è una rara malattia del fegato che colpisce i neonati. E' una malattia molto grave, che colpisce l'organo interno con sintomi ben precisi: le sue cause non sono ancora note, mentre i trattamenti attualmente in atto non hanno dato, purtroppo, i risultati sperati. Solitamente l'atresia biliare nei bambini si presenta alla nascita, mentre altre volte si manifesta dalla seconda alla quarta settimana di vita.

Spesso i neonati che ne soffrono presentano anche difetti a carico del cuore, della milza, dell'intestino: è una malattia rara, ma non ereditaria, mentre la causa scatenante potrebbe essere un'infezione, un'alterazione del sistema immunitario, un'alta componente biliare, un errore dello sviluppo del fegato.

I sintomi dell'atresia biliare nei bambini sono l'ittero, che provoca un colore giallastro della cute e delle sclere: sono molti i bambini sani che nascono con piccole forme di ittero, provocate dall'immaturità dell'organo interno, ma solitamente entro la terza settimana di vita i sintomi spariscono. Se si soffre di atresia biliare, invece, si aggravano.

Altri sintomi sono urine ipercromiche, proprio a causa degli alti livelli di bilirubina nel sangue che poi si riversa nelle urine, e feci ipocromiche, provocate dalla mancanza di bilirubina nell'intestino.

Per poter diagnosticare la patologia sono necessarie esami emato-chimici, radiologici e anche una biopsia epatica. In caso di sospetta atresia biliare nei bambini bisogna rivolgersi ad un gastroenterologo pediatra, ad un epatologo pediatra e a un chirurgo pediatra. Per poter curare i piccoli è necessario un intervento chirurgico chiamato Procedura Kasai. Se non è efficace, è necessario un trapianto di fegato.

atresia biliare nei bambini

Foto | da Pinterest di kelsey whetzel

Via |

  • shares
  • Mail