Cos'è l'ascesso gengivale e come riconoscerlo dai sintomi

Come si presenta l'ascesso gengivale? Quali sono i suoi sintomi? E' bene imparare a riconoscere subito i primi segnali di questo disturbo a carico delle gengive per intervenire il prima possibile e limitare i danni.

Con il termine di ascesso gengivale si intende la presenza di una sacca purulenta e infiammata, ricca di pus, all'interno della gengiva. Solitamente si presenta per infezione batterica, ma tra le cause abbiamo anche la carie ai denti, la scarsa igiene o un trauma che ha colpito il dente di riferimento. Si cura con facilità, ma è bene riconoscere l'ascesso gengivale dai primi segnali per poterlo trattare il prima possibile, evitando così complicazioni.

Di solito l'ascesso gengivale si forma con una tumefazione purulenta alla radice del dente, ma si può espandere con estrema velocità. I sintomi dell'ascesso gengivale sono gonfiore, arrossamento, dolore della zona interessata, un fastidio che può diventare più intenso durante la masticazione o quando si passa sopra lo spazzolino da denti per l'igiene quotidiana.

Se notate questi sintomi, la prima cosa da fare è quella di andare da un dentista, che saprà valutare quello che sta accadendo nella vostra bocca e agire di conseguenza: come per l'ascesso dentale, si interviene prima con una terapia antibiotica, per evitare che i batteri possano migrare in altre zone, ma se il pus è troppo il medico potrebbe anche praticare un drenaggio.

Prevenire gli ascessi è possibile, anche se non sempre è colpa nostra: una buona igiene dentale è alla base della salute della bocca, ricordiamolo sempre!

ascesso gengivale sintomi

Foto | da Flickr di clintjcl

Via | Scienzaesalute

  • shares
  • Mail