Arriva "Un anno in salute", l'agenda del Ministero per promuovere stili di vita salutari

Dal 12 febbraio sarà disponibile nelle librerie Mondadori. Ecco come ottenerla

Fumetti per promuovere la prevenzione e sensibilizzare i cittadini su tematiche riguardanti il mondo della salute: a proporli è il Ministero della Salute, che con “Un anno in salute”, agenda distribuita con la collaborazione di Mondadori editore, intende fornire alla popolazione “uno strumento utile a ricordare a chi la sfoglia che la nostra salute dipende prima di tutto da noi”.

L'agenda è il frutto del lavoro non solo dei disegnatori, ma anche di medici, ricercatori ed esperti di comunicazione, che hanno lavorato insieme alla realizzazione di “un prodotto editoriale adatto a tutti”. Il suo formato, confermato sull'onda del successo riscosso dall'iniziativa lo scorso anno, prevede che ogni mese venga affrontata una tematica diversa attraverso un racconto a fumetti che invita ad affrontare ogni giorno all'insegna di uno stile di vita salutare.

ministero della salute metodo stamina

Ogni individuo è infatti il primo responsabile della tutela della propria salute

spiega il Ministero.

Non tutti ancora sanno, ad esempio, che l'insorgenza delle principali e più invalidanti patologie croniche si può evitare del tutto, o ritardare di molto, facendo attenzione a pochi ma determinanti fattori di rischio per la salute: fumo, alcol, sedentarietà e scorretta alimentazione. Smettere di fumare, non abusare di alcol, svolgere attività fisica in modo costante e nutrirsi in maniera equilibrata sono stili di vita che dovrebbero accompagnare convintamente ciascuno di noi nelle scelte da fare ogni giorno.

Per portare a casa l'agenda basta recarsi a partire da mercoledì 12 febbraio presso uno dei 23 punti vendita del circuito Mondadori aderenti all'iniziativa (potete consultare l'elenco sul sito del Ministero) e compilare un questionario pensato per verificare il gradimento dell'iniziativa.

Via | Ministero della Salute

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail