Artrite, arriva il test per la diagnosi prima dei sintomi

arriva il test per la diagnosi dell\'artrite prima dei sintomi

Presto potrebbe essere possibile predire la comparsa dell'artrite prima di iniziare ad avere a che fare con i suoi sintomi. A prometterlo sono i ricercatori dell'Università del Missouri, che hanno sviluppato un nuovo test che permette di anticipare la diagnosi alle fasi in cui le articolazioni non sono ancora doloranti.

In base a quanto riportato sulle pagine del Journal of Knee Surgery, l'analisi prevede un semplice prelievo di liquido dalle articolazioni, effettuato con una siringa. La presenza di specifici biomarcatori nel liquido prelevato permette, poi, di predire accuratamente se un paziente svilupperà l'artrite e quanto sarà grave il disturbo. James Cook, coautore dello studio che ha permesso di mettere a punto il test, ha spiegato che

con questi biomarcatori possiamo studiare il livello di specifiche proteine che sappiamo essere associate all'osteoartrite. Il test non offre solo la possibilità di predire la comparsa dell'artrite, ma ci dice qualcosa anche riguardo ai suoi meccanismi precoci, portando, in futuro, a migliori trattamenti.

Secondo Cook il test potrà essere utilizzato dai medici per convincere i pazienti a rischio a intraprendere uno stile di vita adatto a prevenire la comparsa del disturbo. Da questo punto di vista l'esercizio fisico, che aiuta a mantenere in attività le articolazioni e una dieta sana sono indispensabili per contrastare la comparsa dei sintomi.

La messa a punto è stata effettuata studiando l'artrite nei cani, le cui articolazioni sono molto simili a quelle umane. Ora sono in corso degli studi per verificare l'efficacia del test sull'uomo. Nel frattempo la Food and Drug Administration statunitense sta valutando il nuovo metodo per approvarne l'utilizzo.

Via | dailyRx
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail