Cosa mangiare per far venire sonno

Cosa mangiare per far venire sonno

Quali sono gli alimenti consigliati e quali vanno evitati durante la cena per assicurare il riposo notturno?

Per dormire bene la regola numero uno è mangiare leggero. Evitate quindi cene molto pesanti, ricche di cibi grassi e magari accompagnati da alcolici. Un’altra cosa importante è non coricarsi mai subito dopo aver mangiato. Bisognerebbe quindi concludere il pasto un paio d’ore prima di andare a letto. Quali sono gli alimenti da preferire?

Per mantenere un corretto equilibrio sonno-veglia, devi seguire i principi della dieta mediterranea. Dunque via libera a frutta, verdure e cereali, pesce e legumi. È apprezzato l’utilizzo di erbe aromatiche, spezie e frutta secca. Il latte e i prodotti caseari devono essere consumati con moderazione. L’olio extravergine di oliva è il principale condimento.

A cena bisogna evitare i cibi conservati, salumi e formaggi, per l’elevata quantità di sale; i cibi ricchi di grassi, come le fritture, la carne grassa, i sughi già pronti e i dolci; gli alimenti acidi e cibi piccanti che per loro natura possono causare il reflusso gastroesofageo. Inoltre, è meglio non eccedere con le bevande alcoliche che possono provocare sonnolenza ma, dopo tre o quattro ore, daranno luogo a un sonno disturbato.

Tra gli amici del buon riposo, c’è l’avena, nota fonte naturale di melatonina, ricca di calcio e magnesio, sali minerali che favoriscono il rilassamento. È indicato anche un piatto di riso, perché pare abbia effetti soporiferi grazie al suo alto indice glicemico, che sembrerebbe aumentare nell’organismo i livelli di triptofano, proteina che stimola l’attività della serotonina.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog