Quando l'ansia fa dormire troppo: rimedi e soluzioni efficaci

Dormire troppo, così come dormire troppo poco, non fa certo bene al nostro organismo. Cosa fare se soffriamo di ansia e questa condizione ci fa dormire troppe ore rispetto a quelle che sarebbero effettivamente necessarie?

ansia fa dormire troppo

L'ansia fa dormire troppo o fa dormire troppo poco? Sia la depressione sia l'ansia possono causare nei pazienti notti insonni, ma anche possono provocare il disturbo opposto. Chi soffre di ansia spesso lamenta l'ipersonnia, ovvero troppe ore trascore a dormire. E si sa ormai che dormire troppo può far male alla nostra salute, così come riposare meno delle canoniche otto ore notturne.

I danni per il corpo sono davvero tanti, così come lo sono per la mente. Dormire troppo, soprattutto in pazienti che già manifestano altri sintomi che possono indicare la presenza di uno stato depressivo, può essere un segnale di uno stato di ansia in corso, che non permette al paziente di poter riposare il giusto e in maniera corretta.

L'ipersonnia di solito compare tra i 15 e i 30 anni e si manifesta con un forte bisogno di stare a letto, di dormire più delle classiche otto ore, con risvegli faticosi ed episodi di sonno durante il giorno. Chi ne soffre manifesta una sonnolenza eccessiva, mentre può capitare di addormentarsi di giorno pur non riposando come si dovrebbe.

Chi soffre di questo disturbo, dovrebbe attuare soluzioni e metodi tali per poter risolvere le cause che stanno alla base di una sonnolenza troppo accentuata che porta a dormire troppe ore la notte e a fare continui riposi durante il giorno. Sicuramente l'aiuto di uno psicoterapeuta che possa guidarvi nella gestione dell'ansia è consigliabile, così come l'utilizzo di rimedi omeopatici calmanti, che plachino un po' l'ansia, vera causa dell'ipersonnia, in questo caso.

Via | Studioiannetti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail