Consigli contro la forfora

snowÈ un problema molto diffuso che colpisce uomini e donne senza distinzione: chi di noi non ha mai, in nessuna fase della propria vita, sofferto di forfora? La colpa è tutta della desquamazione dello strato superficiale del cuoio capelluto, quando le cellule morte in eccesso si staccano creando quella odiosa polverina bianca.

Erroneamente si è creduto per molto tempo che la causa potesse risiedere nell’igiene, ma è invece derivante da un malfunzionamento nella produzione cellulare. Ci sono alcuni fastidi che possono determinarne la comparsa come effetto collaterale, quali la presenza di alcune patologie come Parkinson o AIDS ma anche affaticamento, stress e ansia o un eccesso di ghiandole sebacee favoriscono la sua comparsa.

Due sono le tipologie in cui viene classificata, la forfora secca e quella grassa. Nel primo caso ha grana sottile, colore bianco o grigiastro e un’alta concentrazione che genera anche prurito e irritazioni. Si può eliminare con il trattamento giusto nel giro di qualche settimana. La forfora grassa è invece più difficile da debellare. Le squame sono più grandi, grasse e di colore più giallastro, inoltre tendono a restare aderenti alla testa, senza cadere.

Come possiamo agire per prevenirla o eliminarla? Verificando quali sono le cause che la generano per scongiurare patologie varie; essendo costanti con i trattamenti suggeriti dal medico, perché è sul lungo periodo che si sconfigge; migliorando la dieta, arricchendola con vitamina B e betacarotene. Aiutano anche frutta secca, latte e latticini, frutti di mare, perché sono ricchi di zinco che di solito è carente in chi soffre di forfora. Non trascurate gli acidi grassi essenziali che evitano la secchezza della cute. Evitate invece di esagerare con alcol, grassi, carboidrati complessi, sostanze eccitanti che possono peggiorare il problema della forfora.

Via | Cosasdesalud

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail