I rischi dell’estate: ecco i più importanti e come affrontarli

Divertirsi e rilassarsi in estate è semplice, ma per farlo in tutta sicurezza, bisogna prendere le dovute precauzioni! Ecco alcuni consigli utili per le vostre vacanze.

Estate consigli

L’estate è da sempre sinonimo di divertimento e spensieratezza, ma per divertirsi in maniera sicura, bisogna conoscere quali sono i rischi che potremmo correre. Oltre a quello di prendersi una brutta scottatura, vi sono molte altre cose da non sottovalutare. Sapevate, ad esempio, che una grande parte di incidenti estivi accade mentre si taglia il prato? E sapevate che le intossicazioni alimentari, durante il periodo estivo, aumentano vertiginosamente, con conseguenze da non sottovalutare per la salute? Ecco quindi quali sono i rischi dell’estate, ed il modo migliore per affrontarli.

Iniziamo subito parlando del rischio di ferirsi mentre, ad esempio, si falcia il prato. Spesso ci si improvvisa “giardinieri”, dimenticando però le norme di sicurezza: se dovete falciare il prato, indossate delle scarpe chiuse per evitare di ferirvi i piedi, ed indossate dei pantaloni lunghi. Inoltre, non fate avvicinare i bambini mentre eseguite questa operazione.

Passiamo adesso alle intossicazioni alimentari: se dovete mangiare in spiaggia, occhio a prodotti come maionese, carne, latticini o uova: se tenuti per molto tempo fuori dal frigo e ad alte temperature, possono infatti sviluppare alcuni batteri che provocheranno conseguenze di certo non piacevoli per la salute del vostro stomaco. I prodotti di questo tipo andranno dunque riposti nell’apposita borsa frigo con molto ghiaccio, e dovranno essere utilizzati prima possibile, per evitare che si guastino dopo una intera giornata sotto il sole.

Un altro punto importante è quello dell’idratazione: se dopo una giornata al mare vi sentite confusi, avete dei capogiri e sentite uno strano sapore in bocca, è molto probabile che siete effettivamente disidratati: bevete molti liquidi mentre siete al mare, fate dei bagni regolarmente ed evitate di rimanere esposti al sole durante le ore più calde.

Un altro punto da non sottovalutare è quello che riguarda le punture di insetto: per alcune persone queste potrebbero provocare "solo" un bel po’ di dolore, ma per altre, le conseguenze potrebbero essere estremamente più gravi. Per tenere alla larga api e vespe, vi consiglio di indossare abiti di colore chiaro, senza motivi floreali. Se siete stati punti, tenete sotto controllo sintomi come gonfiore della lingua o del viso, sensazione di oppressione al petto, difficoltà nella respirazione, prurito e gonfiore su vaste aree del corpo. Nel caso in cui doveste lamentare alcuni di questi sintomi, contattate subito il medico o recatevi al pronto soccorso più vicino.

via | Webmd
Foto | da Pinterest di Pampadour

  • shares
  • Mail