L'angioedema agli occhi: sintomi, cause e cure

L’angioedema è un gonfiore che può colpire gli occhi, ma anche le labbra, caratterizzato da segni cutanei abbastanza estesi e profondi. Ecco come riconoscerlo e curarlo.




L’angioedema agli occhi non è nella maggior parte dei casi pericoloso, anche se abbastanza fastidioso, proprio come la comune orticaria. Provoca un’infiammazione alla pelle, spesso causata da una reazione allergica, magari a un cibo, a dei farmaci, ma anche a fattori ambientali come la diffusione nell’aria di pollini, la forfora degli animali o la puntura di un insetto. Queste sono solo alcune delle numerose cause cui prestare attenzione.

In alcuni casi, l'angioedema è ereditario ed è collegato a livelli bassi di alcune proteine del sangue (C1-inibitori), importanti per il sistema immunitario. Quali sono i sintomi che possono far sospettare il seguente problema? Prima di tutto un gonfiore nella zona occhi, accompagnato da segni cutanei e vesciche. La zona colpita ovviamente sarà dolorante e calda, proprio come avviene nelle normali infezioni.

L’angioedema compare vicino agli occhi e alle labbra, ma può presentarsi anche alle estremità degli arti e ai genitori. Qualora colpisse la gola potrebbe diventare pericoloso, perché il gonfiore può ostacolare la respirazione. Come si cura? Ci vuole prima di tutto un antistaminico, che deve essere prescritto dal medico. Pulite la zona con delle garze sterili e acqua fredda. Per il bagno, utilizzate un sapone con ph neutro. Inoltre, non utilizzate abiti sintetici: la pelle deve traspirare. E non truccatevi.

Via | farmaco e Cura
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail