Le cause dei polipi intestinali giovanili e i rimedi migliori

I polipi intestinali giovanili si manifestano solitamente nei bambini con meno di 10 anni, ma non sono rari in ragazzi leggermente più grandi: i politi di questo tipo, di solito, non degenerano e non sono recidivi.

polipi intestinali giovanili

I polipi sono lesioni che si manifestano sulla superficie mucosa dell'intestino. Ce ne possono essere di diversi tipi: i polipi possono essere infiammatori, adenomi, non neoplastici e anche giovanili. I polipi intestinali giovanili si presentano solitamente nei bambini con meno di 10 anni, ma possono essere riscontrati anche in età superiori. Hanno una superficie liscia e non tendono di solito a degenerare o recidivare.

I polipi intestinali giovanili sono molto rari e si manifestano con sintomi come sanguinamento isolato del retto, anemia, dolore addominale, diarrea, sintomi comuni a tutti i tipi di polipi intestinali. Altri sintomi più rari sono ritardi nella crescita ed edema. Si possono verificare anche prolasso rettale ed eliminazione naturale dei polipi dall'ano.

Nella poliposi giovanile, che fa parte delle poliposi famigliari, i polipi che si formano non sono adenomatosi ma amartomatosi: si possono verificare in tutto il tratto gastroenterico, con un'incidenza maggiore nel colon. Neoplasie maligne si verificano solitamente nel 13% dei casi.

La diagnosi, che può essere fatta anche tramite colonscopia, viene fatta dal dottore anche in base ai sintomi riportati dai bambini: attraverso endoscopia i polipi possono essere facilmente rimossi, mentre la colectomia chirurgica avviene in casi più gravi. Un altro tipico trattamento è la resezione chirurgica dei segmenti che al loro interno contengono i polipi.

Via | Orpha

Foto | da Flickr di euthman

  • shares
  • Mail