Ti sei chiesto quanto è giusto bere durante una lunga corsa?

donna che corre con bibitaE' tempo di maratone (il 6 novembre ci sarà a New York) e gli esperti si chiedono se siamo effettivamente informati sul giusto apporto di liquidi durante queste attività sportive. Dalle loro analisi emerge però che sono in molti i corridori che non sanno bere: alcuni bevono troppa acqua o altri liquidi; altri invece ne bevono poca. Ma cosa ben più grave: sono in molti a non porsi proprio il problema.

In realtà negli ultimi 15 anni sono cambiate continuamente le linee guida degli esperti su come sia meglio idratarsi durante prolungate competizioni sportive di resistenza.

Inizialmente si conigliava di stare al paso con la sete, quasi a volerla evitare, in quanto il sintomo della sete veniva considerato come l'inizio della disidratazione.
A seguito di diversi casi di maratoneti morti per iponatriemia, o intossicazione da acqua, una pericolosa condizione causata dal bere troppo, le linee guida degli esperti sono cambiate nuovamente.

Attualmente gli esperti del Marathon International Medical Directors Association sostengono esplicitamente di bere solo quando si ha sete. La sete è un indicatore molto affidabile del reale stato di idratazione del corpo.
"Si dovrebbe bere solo quando è necessario, quando si ha sete" sostengono gli esperti. "Questo è il modo migliore per proteggersi contro iponatriemia e anche contro la disidratazione".

Ancora una volta, i meccanismi del nostro corpo, sono i più affidabili.

Via | The New York Times

  • shares
  • Mail