Cronaca di un’influenza – secondo giorno

Cronaca di un’influenza – secondo giorno

I rimedi della nonna sono serviti a poco, la malattia deve fare il suo decorso e così mi armo di coperte, termometro, fazzolettini, le mie pastiglie per la gola al propoli e menta, una quantità indefinita di riviste e libri da sfogliare – perché di leggere non se ne parla, il mal di testa domina. […]

I rimedi della nonna sono serviti a poco, la malattia deve fare il suo decorso e così mi armo di coperte, termometro, fazzolettini, le mie pastiglie per la gola al propoli e menta, una quantità indefinita di riviste e libri da sfogliare – perché di leggere non se ne parla, il mal di testa domina.

La temperatura è notevolmente aumentata, sarà per la rabbia d’esserci cascata o è solo la febbre? Fatto sta che qui in Sicilia si va ancora in giro in maniche corte mentre io sto sepolta sotto una coltre di lana e rabbrividisco.

Se la febbre non scende dovrò chiamare il medico per arrendermi, infine, alle medicine tradizionali. Chissà se si ricorderà di me e della mia imperterrita avversione per tutti i farmaci sintetici. Spero non si vendichi con qualche battutina. Vado a prepararmi l’ennesimo tè con limone e miele.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog