Come preparare insalate sane e sfiziose

Come preparare insalate sane e sfiziose

Consigli e segreti per preparare delle insalate sane, sfiziose, nutrienti e bilanciate da gustare a pranzo e cena.

L’estate è la stagione delle insalate, sono fresche, veloci e deliziose, si possono gustare a pranzo o a cena e preparare in tanti modi diversi e creativi. Quando si parla di insalata si è portati a pensare a delle ciotole piene di verdure, un po’ tristi e insapori. In realtà quello che accade è che nelle insalate ci mettiamo talmente tanti ingredienti, anche piuttosto calorici, che anche le insalate finiscono per diventare uno junk food… Ma come si preparano delle insalate sane e sfiziose? Scopriamolo insieme!

La componente principale delle insalate deve essere la verdura, potete scegliere pomodorini, verdure in foglia, zucchine, carote, peperoni, melanzane e quello che vi piace. Va benissimo anche fare un bel mix di verdure di stagione e mescolare verdure crude e cotte, purchè non siano fritte o preconfezionate.

In un’insalata che si rispetti non devono mancare le proteine e qui si apre un capitolo a parte: quali proteine usare? C’è chi sostiene che è meglio usare un solo tipo di proteina, chi mixare proteine animali e vegetali, chi suggerisce il pesce e chi i legumi. La verità è che non ci sono regole, l’importante è variare e non mettere troppi ingredienti diversi.

Potete usare il petto di pollo grigliato, il tonno in scatola, i legumi che vi piacciono di più, le uova sode o barzotte, la carne arrosto o in scatola, mozzarella o formaggi stagionati e così via. Anche la frutta secca ha una componente proteica, ma non va bene come proteina principale, se vi piace potete aggiungerne 10 -15 grammi.

Infine servono i carboidrati. Se siete a dieta è preferibile optare per i legumi (freschi, in scatola o surgelati) oppure per i cereali, ad esempio il farro o l’orzo, semplicemente lessati con un pochino di sale. In alternativa potete accompagnare l’insalata con qualche fettina di pane. Evitate crostini già pronti, crakers e cose del genere, sono molto più calorici di quanto sembra e non saziano.

Ecco anche un esempio di insalata sana e light, che potete usare come base per creare altre varianti. Pomodorini pachino conditi con sale e olio extravergine di oliva, ceci in scatola, una scatoletta di tonno al naturale, qualche oliva nera e, se vi piacciono, dei pomodorini secchi.

Foto di Karolina Grabowska da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog