Le regole del comportamento impeccabile. Consigli per un incontro importante.

Uomo formaleDunque, ecco le dieci cose da evitare nelle relazioni formali o durante una primo incontro per evitare imbarazzi.

Scrocchiare le dita: per molti è solo una cattiva abitudine ma per altri è un suono molto fastidioso come lo stridere delle unghie sulla lavagna.

Toccare continuamente se stessi: la mano tra i capelli, ancor peggio sfregare il naso. Meglio tenere le mani sotto controllo se vogliamo evitare di sembrare nervosi.

Scusarsi continuamente. Chiedere sempre scusa non significa essere gentili. Si chiede scusa quando si urta la sensibilità di qualcuno, non quando qualcun altro urta la nostra, magari mentre parliamo.

Toccare l’interlocutore: la mano sulla spalla, ancor di più la carezza in viso. Esiste uno spazio personale da rispettare e molte persone sono parecchio sensibili a questo aspetto.

Interrompere continuamente la conversazione e prendere la parola più degli altri. E' bello essere carismatici, divertenti e coinvolgenti. Ma si può essere al centro dell’attenzione in maniera positiva e negativa.

Agitare nervosamente gambe o piedi. Che ansia!

Guardarsi troppo intorno. E’ meglio tenere gli occhi sull’interlocutore ma senza fissarlo troppo.

Dire spesso Umm..Noi tutti lo facciamo, ma se ci ritroviamo ad usare parole come "uh", "um" e "come" eccessivamente - uh, come, due volte una frase, meglio fermarsi. Probabilmente stiamo parlando solo troppo in fretta. Pensare prima di parlare. E prendere un respiro. Fare pause. I grandi oratori parlano lentamente e deliberatamente. Parlare ad un ritmo più misurato, rende anche più facile mantenere l'attenzione dell’interlocutore.

Giurare o utilizzare un linguaggio colorito. A volte un una parolaccia può realmente enfatizzare il discorso ma non tutti le usano, alcuni si sentono offesi.

Giocare con il proprio telefono. Molto apprezzato spegnerlo davanti l’interlocutore per comunicargli attenzione.

Consigli molto utili per un colloquio di lavoro o per un incontro formale ma magari c’è qualcuno a cui piacciono proprio le imperfezioni….

Via | FoxNews

  • shares
  • Mail