Coronavirus, l’immunità di gregge è immorale senza protezioni: parola di OMS

Coronavirus, l’immunità di gregge è immorale senza protezioni: parola di OMS

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS, spiega perché senza protezione l'immunità di gregge è immorale.

Parlare di acquisizione di immunità di gregge per la pandemia da Coronavirus che sta sconvolgendo il mondo ha senso? Oppure è meglio fare qualche precisazione? Dopo le parole di qualche mese fa di Boris Johnson che invitava gli inglesi ad abituarsi a perdere i loro cari, per acquisire la cosiddetta immunità di gregge, a fare il punto sulla questione arriva il direttore generale dell’OMS.

Tedros Adhanom Ghebreyesus, a capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, non usa mezzi termini. E definisce “pericolosa e immorale l’immunità di gregge senza protezioni“. Lo scrive il numero uno dell’OMS in un post pubblicato su Twitter, in cui riprende la notizia di una lettera pubblicata su The Lancet da 80 scienziati che definiscono l’immunità di gregge come l’unico strumento utile a gestire la pandemia da Covid-19.

Secondo Tedros Adhanom Ghebreyesus si tratta di un errore madornale e decisamente pericoloso, che tra l’altro non è supportato da alcuna prova scientifica attendibile che possa confermare le parole espresse dai firmatari della lettera pubblicata sulla rivista scientifica.

Cos’è l’immunità di gregge

L’immunità di gregge è un meccanismo che si instaura in una comunità quando la maggior parte dei soggetti è vaccinata, per limitare la circolazione di un agente patogeno. Così da proteggere tutti, anche chi non si può sottoporre a vaccinazione per problemi di salute che impediscono tale strumento di prevenzione delle malattie contagiose. Si parla di immunità di gregge, ad esempio, per il morbillo o per la varicella.

L’immunità di gregge si può acquisire o tramite vaccino, quindi senza ammalarsi, oppure ammalandosi, esponendosi all’agente patogeno, come avviene ad esempio per l’influenza stagionale. Chi parla di immunità di gregge per la pandemia da Coronavirus, però, non tiene in conto il fatto che si conosce ancora troppo poco di questo virus, non sappiamo quanto duri effettivamente l’immunità dopo l’esposizione al patogeno e lasciarlo circolare liberamente potrebbe essere pericoloso. Anche perché non dimentichiamo che muta in continuazione, come tutti i virus che a ogni stagione non si presentano mai allo stesso modo.

Foto Pixabay

Via | Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog