Turchia, sbiancamento dentale finisce in tragedia

Turchia, sbiancamento dentale finisce in tragedia

Un viaggio in Turchia per uno sbiancamento dentale è finito in tragedia per tre ragazzi: ecco cosa è accaduto.

Un viaggio in Turchia per uno sbiancamento dentale è purtroppo finito in tragedia per un gruppo di giovani amici. I fatti sono accaduti pochi giorni fa, quando un ragazzo è stato trovato morto nell’appartamento che aveva affittato insieme ai suoi amici. Questi ultimi stanno ancora combattendo per la sopravvivenza.

I ragazzi, Richard Molloy (33 anni), Declan Carson e Aaron Callaghan, avevano deciso di partire da Ardoyne, nel nord di Belfast, nell’Irlanda del Nord, per sottoporsi a delle cure odontoiatriche in Turchia.

Come ben saprete, questo Paese è caratterizzato da una forte industria del turismo medico e dentistico. Il numero di ricerche on line per uno sbiancamento dei denti in Turchia è davvero esorbitante, e lo stesso vale per gli altri trattamenti dentistici, che vengono proposti a prezzi più vantaggiosi.

Purtroppo però, per questi ragazzi le cose non sono andate per il verso giusto. Non è ancora chiaro cosa possa aver portato alla morte del giovane trentatreenne. I membri del Kevin Bell Repatriation Trust, ovvero l’ente che si occupa del rimpatrio dei corpi di persone decedute in tragiche circostanze all’estero, fanno sapere che i due amici di Molloy si troverebbero ancora in condizioni critiche in ospedale.

Pare che i ragazzi abbiano avuto un malore dopo essersi sottoposti ai trattamenti e – a detta di alcune fonti – dopo aver assunto i farmaci legati alle cure dentistiche. I tre sono stati trovati privi di sensi nel loro appartamento. Per il momento non è stato però ancora chiarito se ad aver causato il malore e la morte di uno dei ragazzi siano stati effettivamente i farmaci somministrati.

via | Metro
Foto di StockSnap da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog