La respirazione durante gli esercizi yoga

yoga sunRespirare correttamente durante lo sport è importantissimo per non vanificare gli sforzi e migliorare la resa sportiva, ma a maggior ragione questo diventa vero quando si pratica yoga. La respirazione infatti gioca un ruolo cruciale anche nel processo di concentrazione su cui si fonda la disciplina orientale più amata tra tutte.

Attraverso la respirazione si induce il corpo a rilassarsi, mentre la mente deve rimanere costantemente consapevole di ogni movimento, respiro incluso, che va quindi curato in maniera particolare. Qualunque sia la corrente yoga che avete deciso di seguire resta immutata l’attenzione da riservare alla respirazione.

Respirare in modo controllato infatti può contribuire ad abbassare il battito cardiaco, a ossigenare al meglio i tessuti e dunque tutto il corpo, cervello incluso. Ma anche a controllare i movimenti che si eseguono dando loro un ritmo costante. I respiri devono essere profondi, lenti, ritmati. Si inspira quando ci si porta in posizione, si espira quando la posizione si rilascia.

Quanto alla tecnica? La bocca deve rimanere chiusa, la lingua morbidamente accostata al palato, in riposo. Si inspira dal naso, poi delicatamente si espira aprendo leggermente la bocca. Molti insegnanti di yoga usano la metafora del metronomo per spiegare ai propri allievi come deve funzionare la respirazione. Effettivamente è un paragone molto efficace.

Via | Dailyspark

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail