Depressione in aumento a causa del Covid-19

Depressione in aumento a causa del Covid-19

Il covid-19 ha fatto aumentare i livelli di depressione nella popolazione: arriva la conferma.

La pandemia da Covid-19 ha senz’altro cambiato molto le nostre vite. Mantenere le distanze dai nostri amici, dover indossare delle mascherine e altri dispositivi di protezione per non correre il rischio di un contagio, e dover affrontare dei periodi di quarantena non è di certo qualcosa di piacevole. L’emergenza sanitaria sta senza dubbio mettendo a dura prova i nostri nervi e il nostro benessere mentale, e stando a quanto rivelato da uno studio della Boston University School of Public Health (BUSPH), pare abbia anche causato un aumento dei livelli di depressione.

Secondo il nuovo studio, il 27,8% degli adulti statunitensi presentava sintomi di depressione a metà aprile, rispetto all’8,5% registrato prima della pandemia da Covid-19. Un aumento significativo, che non possiamo fare a meno di attribuire all’emergenza che stiamo affrontando.

Covid-19 e depressione: anche il reddito conta

Sulle pagine del JAMA Network Open gli autori spiegano anche che il reddito e i risparmi a disposizione sono risultati dei forti “predittori” dei sintomi della depressione da quando il Covid ha invaso le nostre vite.

Per il loro studio gli autori hanno utilizzato i dati di oltre 6000 partecipanti, i quali hanno risposto a dei sondaggi per valutare i livelli di depressione e i fattori di stress legati al COVID (tra cui la perdita del lavoro, la morte di una persona cara a causa del coronavirus e i problemi finanziari).

In linea generale è stato riscontrato un aumento dei sintomi della depressione, con i fattori di stress collegabili al Covid-19 che sono risultati associati a un più alto rischio di soffrire di questa condizione. Il fattore più rilevante sembrerebbe essere quello economico: minori erano le disponibilità di denaro, maggiore era il rischio di soffrire di depressione.

Potrebbero esserci misure che i responsabili politici possono intraprendere per aiutare a ridurre l’impatto dei fattori di stress sulla depressione, come la sospensione degli sfratti, fornire un’assicurazione sanitaria universale non legata all’occupazione e aiutare le persone a tornare a lavorare in sicurezza, per coloro che sono in grado di farlo.

via | ScienceDaily
Foto di Marek Studzinski da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog