La febbre dengue sarà presto sconfitta?

La febbre dengue sarà presto sconfitta?

La febbre Dengue potrebbe essere presto sconfitta: ecco la nuova scoperta degli scienziati australiani.

La febbre Dengue potrebbe essere presto sconfitta in modo definitivo. A rivelarlo sono stati i membri della Monash University di Melbourne, che in collaborazione con i colleghi indonesiani di Yogyakarta hanno scoperto quello che sembra essere il modo migliore e più efficace per eradicare la malattia.

La febbre Dengue colpisce in media 50 milioni di persone ogni anno, ed in particolar modo a Yogyakarta si registrano moltissimi casi. In questo luogo la malattia colpisce infatti una vasta parte della popolazione, con esiti spesso letali. E’ per questa ragione che la città di Yogyakarta è stata scelta per sperimentare il nuovo sistema per arginare il problema.

In particolar modo, gli esperti hanno impiegato tre anni per infettare zanzare locali con un batterio in grado di prevenire la trasmissione del virus dall’insetto agli umani. Il batterio in questione è il Wolbachia, che priva il virus di nutrimento, provocandone l’eliminazione. Mentre le zanzare infette si moltiplicano nella popolazione, la loro progenie viene dunque infettata da questo batterio.

La sperimentazione ha portato ad ottenere risultati molto promettenti, con una riduzione dell’incidenza della febbre dengue pari al 77%.

A commentare questi risultati è stato il direttore del World Mosquito Program, che spiega:

Il grande vantaggio di questo approccio è che si tratta di un metodo una tantum. Dopo lo sforzo iniziale per stabilire il Wolbachia nella popolazione delle zanzare, l’effetto si sostiene per anni senza la necessità di altri interventi.

via | Ansa
Foto di Mohamed Nuzrath da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog