• Benessereblog
  • News mediche
  • Influenza suina a Enna: due persone ricoverate nel reparto malattie infettive dell’ospedale Umberto I

Influenza suina a Enna: due persone ricoverate nel reparto malattie infettive dell’ospedale Umberto I

Influenza suina a Enna: due persone ricoverate nel reparto malattie infettive dell’ospedale Umberto I

Due ricoveri a Enna a causa dell’influenza suina. Ecco tutti i dettagli.

La Sicilia non fa i conti solo con il Coronavirus, ma anche con la febbre suina. Nelle scorse ore è infatti giunta la notizia del ricovero di due persone a causa del virus H1N1, responsabile della pandemia di influenza del 2009 chiamata febbre o influenza suina. Secondo le fonti, uno dei due pazienti sarebbe in condizioni molto gravi. Al momento entrambi sono ricoverati presso il reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Umberto I di Enna.

In una nota dell’Asp di Enna gli esperti spiegano di aver già preso tutti i provvedimenti necessari, comunicando l’accaduto al Ministero della Salute e all’Assessorato regionale della Sanità.

Tale infezione, appartenente a un vecchio cluster registrato nel tempo e nel territorio, è già stata regolarmente comunicata al ministero e all’Assessorato come da procedura

si legge nella nota dell’Asp. Attendiamo nuovi aggiornamenti in merito alle condizioni dei pazienti.

Cosa è l’influenza suina?

L’influenza suina (o swine flu), è una malattia causata dal virus H1N1, e può essere trasmessa da persona a persona, provocando sintomi come inappetenza, tosse, raffreddore, febbre alta, dolore alla gola, vomito, nausea e diarrea.

Come abbiamo detto, la malattia può essere trasmessa fra persone, e più esattamente attraverso le goccioline di tosse o gli starnuti, o attraverso il contatto delle mani con oggetti e superfici. Come spesso accade, anche quando si parla di influenza suina, nelle persone che hanno un sistema immunitario già compromesso o che soffrono di altre malattie, questa patologia potrebbe provocare un significativo peggioramento delle condizioni croniche già esistenti.

via | Ansa
Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog